ci mancava anche questa...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ci mancava anche questa...

Messaggio  marco66 il Ven Ott 08, 2010 12:38 pm

il 31 dicembre 2010 scade la norma transitoria prevista nell’ADR 2009 al paragrafo 1.6.1.17, che consentiva di non applicare le nuove disposizioni previste per le Materie Pericolose per l’Ambiente. Di conseguenza dal 1 gennaio 2011 tutte le materie, anche se già classificate come pericolose per altre caratteristiche di pericolosità, devono essere valutate anche ai fini della pericolosità per l’ambiente e, qualora risultino pericolose per l’ambiente, devono essere trasportate in colli, cisterne, ecc. sui quali sia apposto l’apposito marchio.....
Come si valuta la pericolosità per l'ambiente, in teoria tutti i rifiuti (in grandi quantità, in teoria, anche i non pericolosi)
avatar
marco66
Utente Attivo

Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 51
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  Admin il Lun Ott 11, 2010 9:51 am

Si applicherà ai rifiuti classificati H14.
Per i criteri la faccenda è un pò più complessa.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6488
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  marco66 il Lun Ott 11, 2010 9:59 am

I criteri dove li posso reperire o nel dubbio essendo la maggior parte rifiuti con CER 180106 faccio prima a etichettarli con l'apposito marchio?
avatar
marco66
Utente Attivo

Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 51
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  homer il Lun Ott 11, 2010 10:37 am

Regolamento/CE 1272/2008 modificato dal RegCE 790/2009 che sostituiscono la Direttiva 67/548, semplici in apparenza, ma di applicazione difficile ai rifiuti, insieme al decreto sulla classificazione dei preparati 65/2003 (trovi tutto nel sito dell'Istituto Superiore di Sanità, non ricordo il link, ma ci si arriva facilmente) il tutto richiede un grosso approfondimento. Sono QUESTI i criteri per attribuire H14 da cui, non in tutti i casi (ed i casi sono spiegati nell'ADR) può derivare l'applicazione del marchio di cui si parla e/o l'eventuale classificazione in classe 9 (se non è classificabile in altre classi). Ricordo ancora che la formazione sull'ADR è obbligatoria e va documentata.
Saluti
H
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  homer il Lun Ott 11, 2010 10:39 am

Scusate, aggiungo che se i rifiuti codificati con 180106, sono quelli che penso io (o reagenti di laboratorio in bottiglie/flaconi o scarti liquidi in miscela) l'approccio non mi pare quello corretto.
Ancora saluti
H
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  marco66 il Lun Ott 11, 2010 11:03 am

I rifiuti sono esausti di laboratorio o puri scaduti tra le varie classi di pericolosità attribuiamo a tutti H14 quindi in teoria dovrei utilizzare il marchio di pericolosità per l'ambiente
avatar
marco66
Utente Attivo

Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 51
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  homer il Lun Ott 11, 2010 11:18 am

A mio avvio è sbagliato attribuire H14 così, tanto per mettere qualcosa, fare analisi non ha senso poichè ogni contenitore è diverso dall'altro. Occorre ragionare in termini di sostanze pericolose prevalenti e altre caratteristiche (pH, p. inf. etc). E, sia chiaro questo lavoro lo DEVE fare il produttore, così come la classificazione ADR. Riguardo ai reagenti scaduti si può anche usare quel codice, che soddisfa il criterio di provenienza (ospedale o affine!), ma vanno separati per caratteristiche, compatibilità etc... Ti ricordo le sanzioni vigenti per compilazione di formulari e registri in modo incompleto inesatto.....
H
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  marco66 il Lun Ott 11, 2010 12:05 pm

Ad esempio i 180103 non sono classificati, o meglio non lo erano, come H14
Per quanto riguarda i 180106 vengono logicamente suddivisi per sostanza utilizzando i criteri dell'ADR riguardo imballi ed etichettatura (la maggior parte sono alcoli, formaldeide, diamminobenzidine e coloranti) in teoria tutti pericolosi per l'ambiente ,il mio dubbio riguarda il fatto che molti rifiuti possono diventare di tale pericolo non solo per la tipologia ma anche per la quantità
m
avatar
marco66
Utente Attivo

Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 04.02.10
Età : 51
Località : genova

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  homer il Lun Ott 11, 2010 2:20 pm

Per 180309 non mi porrei il problema della ecotossicità, per gli altri, quello che a me non piace è il tuo "in teoria": non c'è nessun "in teoria", ad esempio gli alcooli di uso più comune sono infiammabili, qualcuno anche irritante, qualcuno tossico etc. E' necessario mediare tenendo conto delle pericolosità più rilevanti, altrimenti per fare il lavoro come bisognerebbe farlo ci vogliono MOLTI soldi e diverse competenze. Invito a smettere di attribuire H14 senza criterio, perchè i criteri ci sono!. In altre parole ti stai giustamente preoccupando del marchio del 5.2.1.8, io mi preoccuperei molto di più delle H e di come suddividi/imballi i prodotti chimici.....
Buon lavoro
H
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ci mancava anche questa...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum