QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Andare in basso

QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO Empty QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Messaggio  lri81 il Gio Set 30, 2010 4:11 pm

ciao,

dopo aver ascoltato le risposte prolisse della Presty, ho un nuovo quesito da proporvi, ma che riguarda i RAEE:

uno studio di liberi professionisti ha dei RAEE (pc,calcolatrici, etc) da conferire.
Cosa deve fare? Deve pagare per toglierli dal libro dei cespiti?

Basta chiamare l'ente comunale che si occupa del ritiro gratuiro dei RAEE come avviene per i cittadini, oppure deve gestire questi rifiuti in altro modo? per esempio, dovrebbe procurarsi occasionalmente un FIR (dato che normalemente non è obbligato)? Deve pagare per il ritiro?

qulacuno di voi ha esperienza in merito?
lri81
lri81
Utente Attivo

Messaggi : 261
Data d'iscrizione : 24.03.10

Torna in alto Andare in basso

QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO Empty Re: QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Messaggio  muso di lepre il Lun Ott 04, 2010 8:58 pm

ciao, smaltendo attraverso l'urbano la ricevuta o registrazione del centro di raccolta non ha valore fiscale, nè è scritto da nessuna parte che ha un valore normativo qualsiasi. quindi suggerisco a chi mi precisa la necessità di togliere i beni dal cespiti di effettuare uno smaltimento con FIR.
muso di lepre
muso di lepre
Membro della community

Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 26.02.10

Torna in alto Andare in basso

QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO Empty Re: QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Messaggio  Admin il Mar Ott 05, 2010 9:23 am

Dai un'occhiata alla Circ. 193/E del 23 luglio 1998

"compilazione obbligatoria del documento di trasporto di cui al decreto del Presidente della Repubblica 14 agosto 1996, n. 472, progressivamente numerato dall’emittente, quando si provveda alla movimentazione dei beni che si ottengono dalla distruzione o dalla trasformazione.
La procedura formale sopradescritta si rende applicabile tutte le volte che l’imprenditore provvede volontariamente alla distruzione di un bene, strumentale o di magazzino, in dipendenza di un fatto eccezionale.
Rimangono, pertanto, sottratte alla procedura in rassegna tutte quelle distruzioni non dipendenti dalla volontà dell’imprenditore e dall’eccezionalità dell’operazione, ma normalmente connesse a situazioni ricorrenti, quali sfridi, cali naturali, alterazione o superamento del prodotto per le quali permangono le specifiche procedure autorizzate con la prassi precedente.
La procedura in argomento non si applica, inoltre, nell’ipotesi di trasformazione delle merci in beni residuali che rientri nell’attività propria dell’impresa.
Inoltre, i contribuenti che necessitano di avviare a distruzione i beni propri, possono procedere all’operazione mediante consegna dei beni stessi a soggetti autorizzati, ai sensi delle vigenti leggi sullo smaltimento dei rifiuti, all’esercizio di tali operazioni in conto terzi, dimostrando, in tal caso, la distruzione dei beni mediante il formulario di identificazione di cui all’art. 15 del decreto legislativo del 5 febbraio 1997, n. 22 (Supplemento ordinario n. 33 alla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 15 febbraio 1997)."
Admin
Admin
Amministratore

Messaggi : 6565
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 46

Torna in alto Andare in basso

QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO Empty Re: QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Messaggio  lri81 il Mar Ott 05, 2010 6:39 pm

Grazie mille...

e trattandosi di RAEE pericolosi (monitor), quindi bisogna fare anche il MUD?
lri81
lri81
Utente Attivo

Messaggi : 261
Data d'iscrizione : 24.03.10

Torna in alto Andare in basso

QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO Empty Re: QUESITO RAEE_CESPITI STUDIO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum