Ritiro 1 contro 1:installatori

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  sonoro il Ven Set 24, 2010 1:43 pm

Promemoria primo messaggio :

Ma l'installatore (tubi al neon) è obbligato al ritiro gratuito del vecchio (1 contro 1) ?
No perchè la cosa non mi è ancora chiara....
avatar
sonoro
Membro della community

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 17.02.10

Tornare in alto Andare in basso


Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Gio Giu 07, 2012 7:18 pm

Capisco, quindi in pratica qui abbiamo detto tutti le stesse cose e non ci siamo compresi. Propongo di integrare il forum con una videochat. Laughing

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  luanap il Ven Giu 08, 2012 11:32 am

VdT ha scritto:Capisco, quindi in pratica qui abbiamo detto tutti le stesse cose e non ci siamo compresi. Propongo di integrare il forum con una videochat. Laughing

Scusa VdT però non mi sembra proprio che diciamo tutti la stessa cosa.

Tu dici che per l'iscrizione in modalità semplificate per la gestione di RAEE è obbligatorio l'uno contro uno, io che non è necessario.

Se ho capito male chiedo scusa Embarassed
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 08, 2012 11:46 am

Ho riletto tutta la discussione, a meno di piccoli punti sui quali c'è una discordanza, vuoi per esperienza che per lettura normativa, siamo più o meno sulla stessa linea.
Io resto dell'idea che il dm 65 si applichi a fronte di una vendita di AEE.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  luanap il Ven Giu 08, 2012 12:02 pm

VdT ha scritto:Ho riletto tutta la discussione, a meno di piccoli punti sui quali c'è una discordanza, vuoi per esperienza che per lettura normativa, siamo più o meno sulla stessa linea.
Io resto dell'idea che il dm 65 si applichi a fronte di una vendita di AEE.

E mi dici poco!!!??? Io no.... Smile
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 08, 2012 12:18 pm

Potremmo discutere per ore e giorni su questo forum di questa questione e sono sicuro che gireremmo intorno a questo punto senza mai arrivare alla conclusione. Fino a quando non ci sarà una sentenza in merito o controlli seri non credo che potremo mai dire chi ha ragione, chi non ha ragione e chi si è avvicinato alla soluzione. Nei confronti dei miei clienti io mi comporto come ho descritto perchè non ritengo sia corretto gestire i RAEE derivanti da manutenzione nell'ambito dell'uno contro uno. Quando inizierò a vedere controllori che vanno in giro a fare il loro mestiere, o la giurisprudenza pronunciarsi in questo settore particolare allora con molta probabilità avremo le risposte che ci servono.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  luanap il Ven Giu 08, 2012 12:30 pm

VdT ha scritto:Potremmo discutere per ore e giorni su questo forum di questa questione e sono sicuro che gireremmo intorno a questo punto senza mai arrivare alla conclusione. Fino a quando non ci sarà una sentenza in merito o controlli seri non credo che potremo mai dire chi ha ragione, chi non ha ragione e chi si è avvicinato alla soluzione. Nei confronti dei miei clienti io mi comporto come ho descritto perchè non ritengo sia corretto gestire i RAEE derivanti da manutenzione nell'ambito dell'uno contro uno. Quando inizierò a vedere controllori che vanno in giro a fare il loro mestiere, o la giurisprudenza pronunciarsi in questo settore particolare allora con molta probabilità avremo le risposte che ci servono.

clap Hai senz'altro ragione.
Purtroppo per la maggior parte della normativa è così visto che sembra proprio che i nostri governanti (naturalmente non solo quelli di adesso!!!!) non siano capaci a scrivere in italiano, ma sopratutto in modo chiaro senza necessità di interpretazioni!! Crying or Very sad

Comunque grazie a tutti per lo scambio di idee Smile
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 08, 2012 12:32 pm

è un forum siamo qui per questo, confrontarsi e crescere....ed impallidire di fronte alle genialate di alcuni governanti..... Shocked

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  luanap il Ven Giu 29, 2012 11:19 am

Supremoanziano ha scritto:Premesso che non posso che non quotare Vdt per quel che ha scritto su quasi tutto.

Il quasi è riferito al fatto che quando un cliente del CAT lascia l'AEE perchè non è economicamente conveniente ripararlo, questo non è più bene ma diventa rifiuto perchè è palese la volontà di disfarsene da parte del cliente. Se il cliente non lo ritira allora il CAT diventa "detentore" del rifiuto con annessi e connessi.

E rieccomi a parlare di RAEE.....
Quando stavamo discutendo dell'uno contro uno è saltata fuori questa cosa che poi non è stata approfondita. Siccome stamattina mi si è di nuovo presentato il caso di un manutentore che smonta i pezzi di un PC un po' se li tiene e un po' li porta a smaltimento (con l'autorizzazione per il RAEE affraid ) volevo provare a chiarire la questione.
Se io lascio al CAT di turno un RAEE che non può più essere aggiustato, il CAT può recuperare i pezzi buoni e gestire gli altri come rifiuti con registro carico/scarico etc...?? Question
Secondo me no perché il c. 4 dell'art. 2 del D.M. 65/2010 recita: "I distributori adottano tutte le misure necessarie ad assicurare che i RAEE giungano al centro di raccolta nello stato in cui erano stati conferiti, senza aver subito processi di disassemblaggio o di sottrazione di componenti, che si configurerebbero comunque come attività di gestione dei rifiuti non autorizzate". Tale comma si applica anche ai CAT infatti il c. 1 dell'art. 4 dice: "Le disposizioni di cui all'articolo 1, commi 2 (raggruppamento e trasporto al centro di raccolta) e 3 (schedario), all'articolo 2, commi 1, lettere a) (trasporto da domicilio a centro di raccolta), c) (dal raggruppamento al centro di raccolta) e d) (quantitativi), 2 (documento di trasporto) e 4 (divieto di modifiche), e all'articolo 3 (iscrizione Albo) si applicano anche al ritiro di RAEE provenienti dai nuclei domestici effettuato dagli installatori e dai gestori dei centri di assistenza tecnica di AEE nello svolgimento della propria attività"

Attendo pareri study
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 29, 2012 11:36 am

Io invece dico di si. Se il RAEE non viene ritirare nell'ambito dell'uno contro uno ma viene lì lasciato per una riparazione e non viene più ritirato mi sembra anche corretto supporre che il CAT recuperi quanti più pezzi possibili da poter riutilizzare nella riparazione di altre apparecchiature. Non dobbiamo mai dimenticare che il legislatore predilige la riduzione della produzione del rifiuto come prima azione e poi il recupero e il riciclaggio. Non dobbiamo far diventare tutto rifiuto.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  Supremoanziano il Ven Giu 29, 2012 12:09 pm

VdT ha scritto:Io invece dico di si. Se il RAEE non viene ritirare nell'ambito dell'uno contro uno ma viene lì lasciato per una riparazione e non viene più ritirato mi sembra anche corretto supporre che il CAT recuperi quanti più pezzi possibili da poter riutilizzare nella riparazione di altre apparecchiature. Non dobbiamo mai dimenticare che il legislatore predilige la riduzione della produzione del rifiuto come prima azione e poi il recupero e il riciclaggio. Non dobbiamo far diventare tutto rifiuto.

Si e no.

La mia non è una posizione pilatesca, ma deriva appunto dalla mancanza di chiarezza della norma.

Giustifico sùbito la mia posizione sperando di essere il più chiaro possibile:

il CAT che "vampirizza" l'AEE lasciato dal cliente compie (oggettivamente) un'azione di recupero di un oggetto che il cliente ha deciso di non ritirare più (quindi di disfarsene) facendolo diventare ipso facto un rifiuto.

Ma la domanda che dobbiamo farci è: il cliente ha davvero avuto la volontà di disfarsene?
Qual'è l'azione che il cliente ha compiuto per far decidere a me (CAT) che la sua volontà era (senza dubbio) quella di disfarsene? L'azione era quella di "lasciarlo lì"?
E se magari se ne era solo dimenticato? Oppure ci ha ripensato? O mille altri motivi?



avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1476
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 29, 2012 12:14 pm

Supremoanziano sei una continua fonte di spunti di riflessione che mi porterebbero a far volentieri filosofia sulla materia piuttosto che lavorarci. Sai bene quanto me che nella vita di tutti i giorni dobbiamo poi dare strumenti ai clienti e agli operatori affinché possano lavorare tranquillamente. Molto spesso i CAT non hanno molta voglia di star a comprendere cosa si intenda per volersene disfare di un bene, quando possa essere smontato e quando no, e voglio pensare che il legislatore non abbia voluto essere così sadico da voler creare norme tortuose ed incomprensibili al piccolo artigiano, ma che si sia limitato a non saper scrivere la norma rendendoci la vita semplicemente complicata, in maniera del tutto involontaria.
Detto ciò con tutta l'ironia del caso, dobbiamo individuare strade semplici e pratiche per la gestione dei rifiuti, ma aderenti alla realtà normativa così da non esporre mai il CAT a sanzioni inutili per pure sviste o incomprensioni dellla norma. Sarà un impresa no?

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  Supremoanziano il Ven Giu 29, 2012 12:49 pm

Splendido VdT, hai estremamente ragione quando mi richiami sulla nuda terra, mentre spicco il volo verso le cime inesplorate che il legislatore ha creato.

Ma...

uno zelante controllore potrebbe seguirmi ed (ahimè) decidere che la teoria (che inadeguatamente professo) si può applicare anche al CAT della più sperduta frazioncina di un Comune della Lucania, e magari un magistrato (dopo un doveroso ricorso) gli da anche ragione creando (seduta stante) un pericolosissimo precedente (si sa, la madre degli idioti è sempre incinta) verso il quale ci dovremo inventare equilibrismi impossibili anche per Karl Wallenda
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1476
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  luanap il Ven Giu 29, 2012 12:58 pm

Supremoanziano ha scritto:
Ma la domanda che dobbiamo farci è: il cliente ha davvero avuto la volontà di disfarsene?
Qual'è l'azione che il cliente ha compiuto per far decidere a me (CAT) che la sua volontà era (senza dubbio) quella di disfarsene? L'azione era quella di "lasciarlo lì"?
E se magari se ne era solo dimenticato? Oppure ci ha ripensato? O mille altri motivi?

E supponendo che il cliente non se l'è dimenticato, ma ha detto esplicitamente all'assistenza di non volerlo aggiustare in quanto troppo oneroso?

Non dobbiamo mai dimenticare che il legislatore predilige la riduzione della produzione del rifiuto come prima azione e poi il recupero e il riciclaggio. Non dobbiamo far diventare tutto rifiuto

Sono assolutamente d'accordo, ma allora perché hanno messo nero su bianco che i RAEE non possono essere "smontati" nè dai fornitori nè dai CAT, ma solo dai centri di recupero autorizzati???? Forse perché ritengono che per decidere cosa è da buttare definitivamente e cosa non lo è non è sufficiente la compentenza di un'assistenza tecnica, ma ci vuole un operatore di un centro di recupero che magari ha delle conoscenze superiori????
PERCHE' DEVONO FARE LE COSE SEMPRE COSI' COMPLICATE!!!!!! Exclamation Exclamation
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  VdT il Ven Giu 29, 2012 5:19 pm

Caro SupremoAnziano hai ragione nell'esporre il tuo pensiero e non posso che condividerlo. La mia mente razionale iniziata dal politecnico di ingegneria mi porta ad essere quanto più pratico possibile e meno filosofeggiante sul campo, lasciando ai salotti l'arte del disquisire la normativa. Possiamo pertanto continuare ad impegnarci nel cercare di adattare l'abito normativo ai casi che ci si propongono lavorando nella massima trasparenza e buona fede poichè non stiamo nemmeno trafficando con rifiuti radioattivi ma semplicemente con rifiuti elettronici che sono una miniera di risorse già all'atto dello smontaggio iniziale nei CAT per diventare ancor più preziosi nei centri di recupero.

Luanap il tuo discorso si basa sul presupposto che il legislatore per mero capriccio abbia deciso di vietare ai centri di assistenza di sviscerare i RAEE per fare incetta di componentistica. In realtà il comma che fu soppresso asseriva che il distributore, all'atto del ritiro dell'RAEE, in applicazione dell'uno contro uno (aggiungo io), non può cannibalizzare l'apparecchiature e consegnarla tal quale ai centri di raccolta comunale. Il motivo di tale imposizione risiede nella necessità per i sistemi collettivi di far giungere negli impianti di trattamento con essi convenzionati materiali ancora ricchi di risorse e che quindi sono una fonte economica per alimentare l'intero indotto.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1858
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ritiro 1 contro 1:installatori

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum