MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  mauroscuba il Lun Set 20, 2010 7:32 pm

Ma nessuno dice niente? Shocked

7.2.3. Definizione del percorso
Una volta completata l’immissione dei dati del conducente e del veicolo, il trasportatore dovrà
pianificare il viaggio. Nel caso siano presenti più schede produttore firmate, il trasportatore può
effettuare una selezione multipla per aggiungere più schede ad un singolo viaggio.

Una volta effettuata la selezione delle schede del produttore da includere nel viaggio, il
trasportatore può procedere alla pianificazione del percorso. Il Sistri propone una mappa con il
punto di partenza e di arrivo del percorso:

Selezionando l’opzione “Calcola percorso” il Sistri propone un percorso, che può essere
successivamente modificato in modo interattivo dal trasportatore inserendo tappe intermedie,
forzando il passaggio attraverso particolari punti, eccetera:Alla fine della programmazione del percorso, il trasportatore lo approva selezionando l’opzione
“Approva percorso”.

Una volta che la scheda “Area Movimentazione Trasportatore” sia stata firmata ed il viaggio
pianificato, accedendo all’opzione “vedi viaggio” in fondo alla scheda “area movimentazione
trasportatore” il trasportatore può verificare il percorso programmato per quella movimentazione.

======================================================================================

A me sembra una cosa fuori dalle grazie di Dio.... Ma per chi ha un po' di mezzi impazzisce tutte le volte???? Non ho parole!!! Soprattutto se l'autista non si attiene cosa succede?

E soprattutto a cosa serve???? Stiamo trasportando si rifiuti ma non sono testate nucleari o armi batteriologiche. Se per ogni carico di 15.01.06 devo stare a perdere delle ore a definire il percorso.

In più traffico, incidenti e altro.

Alcuni mi potrebbero far notare che il sistema genera in automatico un percorso.

Bene... Viste le menti che hanno progettato tutto il sistema, che molto probabilmente non vincerebbero il nobel, neanche per la pace alla luce delle enormi lacune e deficienze di tutta l'organizzazione, posso suppore che non verranno considerati i percosi vietati ai camion, i ponti bassi, le strettoie, i ponti con portate non adeguate, i divieti assurdi che certi Comuni che ogni giorno piazzano per far allungare i tragitti pur di non passare nelle vicinanze dei centri abitati. Rolling Eyes

Oppure, sbalordendomi, avranno previsto tutto e terranno aggiornate le mappe meglio di quelle di alcuni navigatori molto famosi. rofl

Quest'ultima impotesi la vedo alquanto difficile. scusatemi una volta ero un illuso ora sono un disilluso. alcool

mauroscuba
Utente Attivo

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 42
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Lun Set 20, 2010 7:42 pm

[quote="mauroscuba"]Ma nessuno dice niente? Shocked

GRANDE!
Compagno sub, due sole aggiunte:
se si varia il percorso il trasportatore deve rientrare nel sistema e validare il nuovo fatto dal mezzo;
quando hanno provato mesi fa la parte mappe il sistema si è subito impallato!!!!
Ciao.
il 1 ottobre se parte andiamo a fare un'immersione a portofino!!

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Costy il Mar Set 21, 2010 8:12 am

Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao

Costy
Utente Attivo

Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 18.02.10
Età : 46
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Mariangela il Mar Set 21, 2010 8:30 am

Costy ha scritto:Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao
Esatto! Ma avete considerato che l'autista, se deve cambiare percorso durante il tragitto, lo deve annotare manualmente sulla scheda e rientrato in sede il delagato riaprire la scheda ed annotare il tutto!!!???? Ma quanto tempo si perde!!!??? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Mah!!! Staremo a vedere!!! Rolling Eyes Rolling Eyes

Mariangela
Utente Attivo

Messaggi : 940
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 52
Località : PROVINCIA DI MILANO

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Mar Set 21, 2010 9:32 am

Mariangela ha scritto:
Costy ha scritto:Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao
Esatto! Ma avete considerato che l'autista, se deve cambiare percorso durante il tragitto, lo deve annotare manualmente sulla scheda e rientrato in sede il delagato riaprire la scheda ed annotare il tutto!!!???? Ma quanto tempo si perde!!!??? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Mah!!! Staremo a vedere!!! Rolling Eyes Rolling Eyes
Confermo la risposta di Mariangela.
In quella precedente c'era un errore: il sistema propone un tragitto ma esso è liberamente modificabile durante la pianificazione del viaggio fatta presso la sede del trasportatore. Se poi tale percorso viene cambiato in itinere deve poi essere validato ex post dal delegato dell'azienda di trasporto. I trasportatori sono quelli che avranno la vita più dura anche per la gestione delle chiavette (ma nessuno ha da obiettare che l'autista dovrà sempre passare in sede giornalmente mentre ora mi risulta che, magari rientrassero una/due volte settimana)???.
Saluti.
Marco

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Paolo UD il Mar Set 21, 2010 2:17 pm

Segnalazioni sono state fatte a più riprese, come quella dei costi delle SIM che ci dicono a carico del SISTRI ma che invece è il trasportatore a stipulare il contratto con la compagnia telefonica.

Evidenzio che, stando al sistema proposto, l'autista che carica presso un produttore non soggetto al SISTRI deve prima passare in sede a inserire i dati nella USB, il che significa che se il camion si trova vicino al luogo di carico ed ha la sede a 300 km, deve prima passare in azienda per poi tornare lì !! (quindi prima di ogni carico, e non una volta al giorno). affraid
Confermo che la logistica attuale con la gestione delle ore di guida e dei cronotachigrafi digitali tende a far rientrare il mezzo in azienda una volta alla settimana....

Io li vorrei vedere in faccia questi soggetti che si sono inventati queste procedure clapclap


Paolo UD
Utente Attivo

Messaggi : 351
Data d'iscrizione : 23.08.10
Età : 51
Località : Udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Costy il Mar Set 21, 2010 2:49 pm

Una cosa non mi è chiara, il trasportatore deve seguire scrupolosamente il percorso proposto dal sistema oppure lo deve seguire "a grandi linee"? Mi spiego, devo portare il rifiuto da via x del produttore a via y del destinatario. Il sistema propone come percorso la percorrenza di 4 vie per esempio. Il delegato del trasportatore approva il percorso. Il conducente però invece di seguire alla lettera il percorso proposto dal sistema ne effettua uno alternativo,(sconosciuto al sistema) che prevede la percorrenza di 2 strade per esempio arrivando sempre in via y del destinatario. In questo caso bisognerà indicare nelle annotazioni qualcosa e quindi successivamente comunicarlo al sistri? Spero di essere stato chiaro. Ciao

Costy
Utente Attivo

Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 18.02.10
Età : 46
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Mar Set 21, 2010 3:05 pm

Costy ha scritto:Una cosa non mi è chiara, il trasportatore deve seguire scrupolosamente il percorso proposto dal sistema oppure lo deve seguire "a grandi linee"? Mi spiego, devo portare il rifiuto da via x del produttore a via y del destinatario. Il sistema pr opone come percorso la percorrenza di 4 vie per esempio. Il delegato del trasportatore approva il percorso. Il conducente però invece di seguire alla lettera il percorso proposto dal sistema ne effettua uno alternativo,(sconosciuto al sistema) che prevede la percorrenza di 2 strade per esempio arrivando sempre in via y del destinatario. In questo caso bisognerà indicare nelle annotazioni qualcosa e quindi successivamente comunicarlo al sistri? Spero di essere stato chiaro. Ciao
.
Dalle spiegazioni che hanno dato durante la presentazione della demo in assolombarda (un disastro!!) sembrerebbe che importante sia le definizione dei punti "di controllo" ossia di un numero (loro consigliano siano significativi non solo uno o due) di luoghi/strade in cui si passerà. Sembrerebbe quindi che passando in questi punti il tragitto sia conforme, se invece si cambia per svariati motivi allora si deve riaccedere ex-post per validare il tragitto effettuato.
E' un pò la stessa filosofia del SITT (fratello anziano di SISTRI in sperimentazione in Lombardia per i trasporti transfrontalieri di rifiuti.
Saluti.
Marco

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

ma nessun trasportatore dice niente?

Messaggio  MACERO il Mar Set 21, 2010 3:21 pm

sarebbe da andare con un mezzo per azienda a Roma .. caricarsi un deputato a testa e fargli veramente vedere cosa vuol dire tutto quello che loro comodamente dietro ad una scrivania hanno imposto opsss deciso .. c Mad Shocked

MACERO
Utente Attivo

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 16.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  mauroscuba il Mer Set 22, 2010 7:25 am

marcosperandio ha scritto:
Confermo la risposta di Mariangela.
In quella precedente c'era un errore: il sistema propone un tragitto ma esso è liberamente modificabile durante la pianificazione del viaggio fatta presso la sede del trasportatore. Se poi tale percorso viene cambiato in itinere deve poi essere validato ex post dal delegato dell'azienda di trasporto. I trasportatori sono quelli che avranno la vita più dura anche per la gestione delle chiavette (ma nessuno ha da obiettare che l'autista dovrà sempre passare in sede giornalmente mentre ora mi risulta che, magari rientrassero una/due volte settimana)???.
Saluti.
Marco

E io dovrei dedicare una persona a risistemare tutti i giri che i miei autisti hanno fatto rispetto a quello proposto???? Ma siamo fuori di testa. Bella tecnologia... complimenti... 4000 anni fa eravamo schiavi degli Egiziani adesso della nostra stessa Tecnologia. Non era più facile tenere traccia del percorso e basta? se da sud Milano a nord Milano mi trovo più comodo passare per la circonvallazione rispetto alla tangenziale o viceversa saranno fatti miei no???? Tu mi controlli se da Milano sud sono passato da Lodi per andare a Milano nord. Non perchè ho girato a destra rispetto a sinistra.

In più non si parla che l'azienda ha a disposizione i dati della BB e i relativi percorsi.

mauroscuba
Utente Attivo

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 42
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  mauroscuba il Mer Set 22, 2010 7:36 am

[quote="marcosperandio] Sembrerebbe quindi che passando in questi punti il tragitto sia conforme, se invece si cambia per svariati motivi allora si deve riaccedere ex-post per validare il tragitto effettuato.
E' un pò la stessa filosofia del SITT (fratello anziano di SISTRI in sperimentazione in Lombardia per i trasporti transfrontalieri di rifiuti.
Saluti.
Marco[/quote]

A parte che voglio Vedere quando e se partira il SITT. Progetto pilota senza alcuna autorizzazione da parte del Ministero dell'Ambiente. Tutto in Bozza e non per niente utilizzabile.


Ma li ha un senso in quanto pago la fidejussione in funzione alle distanze km. Qui in Italia non pago nulla per la distanza.


Certo che tedeschi e svizzeri si fanno meno "seghe" mentali rispetto a noi sulla gestione rifiuti. Qui ogni volta che parli con un funzionario (regione, provincia, noe) di rifiuti sembra che vuoi delinquere. Questo non si può fare quello assolutamente no, Perchè vuole fare questo? A volte fanno veramente passare la voglia di lavorare.

mauroscuba
Utente Attivo

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 42
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Mariangela il Mer Set 22, 2010 7:59 am

mauroscuba ha scritto:[quote="marcosperandio] Sembrerebbe quindi che passando in questi punti il tragitto sia conforme, se invece si cambia per svariati motivi allora si deve riaccedere ex-post per validare il tragitto effettuato.
E' un pò la stessa filosofia del SITT (fratello anziano di SISTRI in sperimentazione in Lombardia per i trasporti transfrontalieri di rifiuti.
Saluti.
Marco

A parte che voglio Vedere quando e se partira il SITT. Progetto pilota senza alcuna autorizzazione da parte del Ministero dell'Ambiente. Tutto in Bozza e non per niente utilizzabile.


Ma li ha un senso in quanto pago la fidejussione in funzione alle distanze km. Qui in Italia non pago nulla per la distanza.


Certo che tedeschi e svizzeri si fanno meno "seghe" mentali rispetto a noi sulla gestione rifiuti. Qui ogni volta che parli con un funzionario (regione, provincia, noe) di rifiuti sembra che vuoi delinquere. Questo non si può fare quello assolutamente no, Perchè vuole fare questo? A volte fanno veramente passare la voglia di lavorare.[/quote]

Condivido pienamente!!! Mad Mad

Mariangela
Utente Attivo

Messaggi : 940
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 52
Località : PROVINCIA DI MILANO

Tornare in alto Andare in basso

una manovra anticrisi

Messaggio  Tages il Gio Set 23, 2010 7:01 pm

Costy ha scritto:Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao

E certo, tanto in ufficio non c'è un bel niente da fare, almeno ci mettono a sudare un po, facendoci aggiustare i percorsi diversi da quelli previsti... il sistri è un'ottimo sistema contro la crisi, costa alle imprese per utilizzarlo, e genera posti di lavoro... è per questo che è stato previsto come manovra anticrisi.

Tages
Membro della community

Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 18.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Gio Set 23, 2010 8:08 pm

Tages ha scritto:
Costy ha scritto:Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao

E certo, tanto in ufficio non c'è un bel niente da fare, almeno ci mettono a sudare un po, facendoci aggiustare i percorsi diversi da quelli previsti... il sistri è un'ottimo sistema contro la crisi, costa alle imprese per utilizzarlo, e genera posti di lavoro... è per questo che è stato previsto come manovra anticrisi.
.
Aggiungo che Tremonti ci ha tirato fuori un po' di soldi, TIM &C vendono SIM e traffico dati (e chiavette e ADSL), un pò di PC nuovi (ma qualcuno di voi ha intenzione di lasciare veramente usare il vs. PC agli autisti facendoli entrare in ufficio??) e via con la ripresa!!!
Ah dimenticavo ma tutti questi costi (notevoli per i trasportatori) chi se li troverà a pagare??-
Buona serata.
Marco

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Costy il Gio Set 23, 2010 8:30 pm

Marcosperandio dice:Ah dimenticavo ma tutti questi costi (notevoli per i trasportatori) chi se li troverà a pagare??-

Il produttore iniziale di rifiuti logicamente. Tutti i costi si "scaricheranno" su colui che produce i rifiuti. Ciao

Costy
Utente Attivo

Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 18.02.10
Età : 46
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Gio Set 23, 2010 8:37 pm

Costy ha scritto:Marcosperandio dice:Ah dimenticavo ma tutti questi costi (notevoli per i trasportatori) chi se li troverà a pagare??-

Il produttore iniziale di rifiuti logicamente. Tutti i costi si "scaricheranno" su colui che produce i rifiuti. Ciao
Era ovviamente una domanda retorica!.Io impianto subirò un aumento dai trasportatori, lo ribalterò sui clienti (produttori ed intermediari), loro li spalmeranno sui costi generali e tutti noi paghereme le merci un pochino di più!!!.
Saluti a costy compagno di vari forum.
Marco

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Costy il Gio Set 23, 2010 8:51 pm

marcosperandio ha scritto:
Costy ha scritto:Marcosperandio dice:Ah dimenticavo ma tutti questi costi (notevoli per i trasportatori) chi se li troverà a pagare??-

Il produttore iniziale di rifiuti logicamente. Tutti i costi si "scaricheranno" su colui che produce i rifiuti. Ciao
Era ovviamente una domanda retorica!.Io impianto subirò un aumento dai trasportatori, lo ribalterò sui clienti (produttori ed intermediari), loro li spalmeranno sui costi generali e tutti noi paghereme le merci un pochino di più!!!.
Saluti a costy compagno di vari forum.
Marco

Mi sembrava infatti strano che uno in gamba come te avesse un dubbio simile. Ad ogni modo questo forum è molto più istruttivo dell'altro. Ciao e buonanotte.

Costy
Utente Attivo

Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 18.02.10
Età : 46
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  marcosperandio il Gio Set 23, 2010 8:57 pm

Costy ha scritto:
marcosperandio ha scritto:
Costy ha scritto:Marcosperandio dice:Ah dimenticavo ma tutti questi costi (notevoli per i trasportatori) chi se li troverà a pagare??-

Il produttore iniziale di rifiuti logicamente. Tutti i costi si "scaricheranno" su colui che produce i rifiuti. Ciao
Era ovviamente una domanda retorica!.Io impianto subirò un aumento dai trasportatori, lo ribalterò sui clienti (produttori ed intermediari), loro li spalmeranno sui costi generali e tutti noi paghereme le merci un pochino di più!!!.
Saluti a costy compagno di vari forum.
Marco

Mi sembrava infatti strano che uno in gamba come te avesse un dubbio simile. Ad ogni modo questo forum è molto più istruttivo dell'altro. Ciao e buonanotte.
.
Grazie, concordo con il giudizio sul forum.
Se domani avrai un attimo di tempo dai un'occhiata al post che ho messo su discariche in post chiusura.
mi interessa un parere anche di admin!.
Buonanotte!!.
Marco

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  smonter il Ven Set 24, 2010 3:49 pm

marcosperandio ha scritto:
Mariangela ha scritto:
Costy ha scritto:Se non sbaglio, in caso di variazione di percorso rispetto a quello proposto in automatico dal sistema, si puo annotare il cambiamento nella sezione annotazioni della scheda cartacea che accompgna il rifiuto. Dopo sarà il delegato dell'azienda di trasporto che inserirà nel sistema Sistri le variazioni effettuate a mano dela conducente.Ciao
Esatto! Ma avete considerato che l'autista, se deve cambiare percorso durante il tragitto, lo deve annotare manualmente sulla scheda e rientrato in sede il delagato riaprire la scheda ed annotare il tutto!!!???? Ma quanto tempo si perde!!!??? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Mah!!! Staremo a vedere!!! Rolling Eyes Rolling Eyes
Confermo la risposta di Mariangela.
In quella precedente c'era un errore: il sistema propone un tragitto ma esso è liberamente modificabile durante la pianificazione del viaggio fatta presso la sede del trasportatore. Se poi tale percorso viene cambiato in itinere deve poi essere validato ex post dal delegato dell'azienda di trasporto. I trasportatori sono quelli che avranno la vita più dura anche per la gestione delle chiavette (ma nessuno ha da obiettare che l'autista dovrà sempre passare in sede giornalmente mentre ora mi risulta che, magari rientrassero una/due volte settimana)???.
Saluti.
Marco

Da quello che ho capito io... gli itinerari caricati utilizzano google maps... c'è un piccolo particolare, a parte che lo stesso non è aggiornato,ma non sono nemmeno presenti i divieti di circolazione per gli autocarri!!
Un altro piccolo dettaglio, io dall'ufficio pianifico il viaggio in base ai clienti, ma se non conosco nemmeno le vie dove abito, come posso sapere se il percorso che loro mi "impongono" può essere congeniale?

smonter
Utente Attivo

Messaggi : 473
Data d'iscrizione : 15.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Giuseppe-Milano il Dom Nov 14, 2010 1:54 pm

Buona domenica a tutti,
In azienda anche noi abbiamo avuto dei dubbi approposito del percorso consigliato, mia opinione è che controllano solo che se devi andare a Bollate e ti trovi a San Giuliano Milanese non passi per Lodi o magari per Segrate con eventuale fermata di 30 minuti, ricordiamoci che la BB è sempre in funzione e trasmette in continuazione sia dati sulla posizione GPS che dati come Giorno e Ora esatti, e tali dati vengono aggiornati e trasmessi in automatico al server SISTRI che registra tutto il percorso che è stato effettuando dal mezzo autorizzato al trasporto,non solo quando il conducente infila la Toker (usb) nella BB, penso che se ci fossero problemi grossi del tipo che sono in autostrada che sto tornando da Bologna a proseguo in direzione Milano, causa incidente l'autostada viene chiusa con obbligo di uscita Lodi, li bisognera modificare il percorso giustificando il motivo della variazione.
In caso di più ritiri nelle annotazioni percorso si fa presente che si passera da Lodi per effettuare un ritiro in più.
Non hanno aggiunto nulla di nuovo vi ricordo che nella versione cartacea del Formulario, c'è uno spazio da indicare il percorso, che la maggior parte dei detendori\produttori\trasportatori ci scrive " il più breve ".
Sto notando leggendo quà e là che molti fanno domanda che in teoria dovrebbero gia sapere le risposte facendo questo lavoro magari anche da anni, cosa che mi fa capire come mai hanno introdotto questo antipatico sistema "SISTRI", spero solo che questo sistema non serva a dare cassa allo stato, ma magari per rinfrescare le regole e migliorare il lavoro di chi ha sempre lavorato bene rispettando le regole, adesso magari sembra che penalizza le persone che lavorano bene e chi lavora male continuera a lavorare male, ma miglirando il sistema che dovra essere perfezzionato tutte le aziende dovranno giustificare al SISTRI dove buttano le cose, li poi anche chi lavorava male dovra per forza mettersi in regola.
Per i cosi delle aziende ricordatevi che un pc portatile lo si conpra con 250€ ivato in qualsiasi centro commerciale, alla fine si chiede un pc in + e una connessione a internet che ormai persino le ditte + piccole hanno, il pc si potrebbe anche utilizzare un vecchio pc per risparmiare le 250€ se non si vuole far "toccare agli autisti" il vostro pc della azienda.
Sulle ore di guida e del rientro in azienda dei camion non vorrei aprire una questione che antrebbe visionata da dita a ditta, molti presenti nel forum sono persone che lavorano in ufficio e che in realtà non hanno idea di che cosa sia lavorare sulle strade.

P.S.: Scrivo da dipendente conducente che tra poco gli daranno in mano quella benedetta Token che mi spaventa non poco...

Giuseppe-Milano
Membro della community

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 09.11.10
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA NESSUN TRASPORTATORE DICE NIENTE.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 11:29 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum