Ultimi argomenti
» Cerco Collaborazione con RT cat. 8-C
Da -bz8- Oggi alle 5:25 pm

» Quegli antipaticissimi "Filtri del gasolio"
Da matteorossi Oggi alle 1:09 pm

» Aggiornammento classificazione rifiuto
Da UB2601 Oggi alle 11:53 am

» Nuova Legge Bonifiche aree agricole
Da isamonfroni Ieri alle 9:59 am

» Doppio registro C/S
Da cirillo Sab Giu 22, 2019 9:41 am

» PER GLI AUTODEMOLITORI : OBBLIGO PRENOTAZIONE AL PRA
Da gericho Ven Giu 21, 2019 8:56 am

» registro c/s - rifiuti edili da demoliz - trasporto in proprio
Da fbyron Gio Giu 20, 2019 9:51 pm

» mud 2019 gestori acque pubbliche
Da fbyron Gio Giu 20, 2019 9:44 pm

» MUD impianto mobile recupero
Da geoanto Dom Giu 16, 2019 2:28 pm

» un pò di chiarezza sulla categoria 1
Da urgada Ven Giu 14, 2019 6:56 am


Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  VdT il Gio Giu 10, 2010 6:21 pm

Poniamo il caso, del tutto ipotetico (ma neanche tanto) che un'azienda abbia smaltito dei rifiuti pericolosi e che non abbia mai compilato il registro di carico e scarico, o meglio non sappia della sua esistenza. Ipotizziamo poi che un rompiscatole come me l'anno successivo sveli loro l'arcano mistero del registro di carico e scarico. Che cosa dovrebbe fare questa azienda?
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 37
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  bubu il Gio Giu 10, 2010 8:56 pm

per qualche cliente mi e' gia' successo:
-se hanno il registro di c/s (in bianco) ma regolarmente vidimato in data antecedente lo scarico, ho compilato dei carichi nell'anno precedente e fatto il mud facendo quadrare le date per non aver problemi con il deposito temporaneo
-se non hanno neppure il registro di c/s oppure non e' vidimato non c'e' soluzione a mio parere
p.s. che stress questa disinformazione dei clienti!
bubu
bubu
Membro della community

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 06.02.10

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  geologoBG il Ven Giu 11, 2010 12:44 am

Consiglierei vivamente di iniziare ad usarlo... Laughing
geologoBG
geologoBG
Utente Attivo

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 28.01.10

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  VdT il Ven Giu 11, 2010 9:17 am

Si infatti il problema che mi ponevo riguardava proprio il caso in cui il registro di carico e scarico non sia mai stato acquistato.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 37
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  mauroscuba il Ven Giu 11, 2010 5:19 pm

Ne compro immediatamente uno.

Lo compilo

e incrocio le dita nella speranza che non escano controlli per gli anni precedenti

Fra 5 anni sarai ok
mauroscuba
mauroscuba
Utente Attivo

Messaggi : 290
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 45
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  VdT il Ven Giu 11, 2010 6:16 pm

eh eh. Mi vien da ridere a pensare di proporre una cosa del genere, e ancor di più se gli propongo l'alternativa di un controllo degli organi competenti
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 37
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  fantalele 4.0 il Mer Giu 16, 2010 6:09 pm

bubu ha scritto:per qualche cliente mi e' gia' successo:
-se hanno il registro di c/s (in bianco) ma regolarmente vidimato in data antecedente lo scarico, ho compilato dei carichi nell'anno precedente e fatto il mud facendo quadrare le date per non aver problemi con il deposito temporaneo
-se non hanno neppure il registro di c/s oppure non e' vidimato non c'e' soluzione a mio parere
p.s. che stress questa disinformazione dei clienti!

Premesso che sono pienamente d'accordo con te e su tutto quello che è stato detto, però mi permetto di spezzare una lancia a favore "dei clienti". Io sono uno di quelli.
Il problema è propio questo: la disinformazione, tanti piccoli "produttori" (che non si iscrivono alle associazioni di categoria perchè per loro la spesa non è conveniente per quello che offrono, o perche non si sentono rappresentati come vorrebbero), non hanno la possibilità di reperire queste informazioni poichè non ci sono i mezzi e nemmeno il tempo da dedicare alla ricerca delle informazioni.
Dovrebbero trovare un sistema per informarci, ci fanno pagare tante cose assurde, è possibile che non informino le piccole attività di tipo individuale?
Ripeto non è una polemica su quello che hai scritto, ma uno spunto per approfondire una questione spinosa per tutti e due i "fronti".
fantalele 4.0
fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3829
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 52
Località : Belinlandia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  giampy il Mer Giu 16, 2010 6:22 pm

fantalele ha scritto:
Premesso che sono pienamente d'accordo con te e su tutto quello che è stato detto, però mi permetto di spezzare una lancia a favore "dei clienti". Io sono uno di quelli.
Il problema è propio questo: la disinformazione, tanti piccoli "produttori" (che non si iscrivono alle associazioni di categoria perchè per loro la spesa non è conveniente per quello che offrono, o perche non si sentono rappresentati come vorrebbero), non hanno la possibilità di reperire queste informazioni poichè non ci sono i mezzi e nemmeno il tempo da dedicare alla ricerca delle informazioni.
Dovrebbero trovare un sistema per informarci, ci fanno pagare tante cose assurde, è possibile che non informino le piccole attività di tipo individuale?
Ripeto non è una polemica su quello che hai scritto, ma uno spunto per approfondire una questione spinosa per tutti e due i "fronti".
sinceramente a me suona strano che nel 2010 tanti piccoli produttori non siano informati sulla tenuta del registro carico e scarico rifiuti.
prova ne è che in questi ultimi mesi, travolti dal fenomeno SISTRI, gli stessi "piccoli produttori" che non erano a conoscenza dei registri alla comunicazione dell'obbligo di iscrizione al SISTRI hanno tirato fuori, impropriamente aggiungerei, l'emendamento di proroga, aspetto piuttosto tecnico e di accesso per pochi, a dimostrazione del fatto che le notizie, in maniera propria o impropria, circolano.
poi ognuno le recepisce a modo suo.
volendo sintetizzare il tutto con un famoso proverbio oserei dire: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire ignore
che poi ci siano vuoti di comunicazione da parte delle associazioni o delle amministrazioni questo lo confermo anch io.
giampy
giampy
Moderatore

Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  fantalele 4.0 il Mer Giu 16, 2010 6:52 pm

Il mio era un discorso più ampio, ma comunque mi trovo d'accordo con te anche perchè parlando con le mie clienti che hanno un'attività che rientra in questi adempimenti loro cadono dalle nuvole e quando si arriva al nocciolo della questione (se si adeguano o no) loro dicono sempre "ma.... se..... poi....) ed in questo hai pienamente ragione Very Happy

Il problema è un'altro, quando avevo aperto l'attività queste informazioni non sono state fornite, vai in comune chiedi le autorizzazioni, chiedi cosa devi fare e ti danno un foglio con scritto solo le cose principali.
E' qui che inizia lo sbaglio, una persona che apre una attività sa (almeno dovrebbe) come svolgere il proprio lavoro ma non può conoscere o immaginare tutti i cavilli burocratici; all'inizio uno come può sapere o immaginare che il flacone della crema anticellulite deve essere smaltito a parte, a casa lo si butta nella spazzatura e va bene, non parliamo delle sringhe..........
E' il sistema che non funziona.


Ultima modifica di fantalele il Gio Giu 17, 2010 11:05 am, modificato 1 volta (Motivazione : Comletamento della risposta)
fantalele 4.0
fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3829
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 52
Località : Belinlandia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  lucagentilin il Gio Giu 17, 2010 1:57 pm

fantalele ha scritto: il flacone della crema anticellulite deve essere smaltito a parte, a casa lo si butta nella spazzatura e va bene, non parliamo delle sringhe..........
E' il sistema che non funziona.
il flacone non rientra per qualità e quantità tra gli assimilati?ù
e scusa se te lo chiedo, le siringhe a cosa servono?
Tornando al discorso di prima, condivido anch io quello che dice fantalele e giampy, ma è anche vero che le informazioni "passano" più in fretta tra i produttori dei rifiuti solo in quelle zone dove esistono i controlli.
il vero problema sono proprio i controlli, che in alcune zone d'italia esistono e sono presenti, in altre sono del tutto latitanti.
ripeto, li dove ci sono i controlli sono tutti in regola, dove non ci sono nessuno si mette in regola proprio perchè non esiste la paura concreta di una sanzione.
da me nessuno si preoccupava dei regisdtri, e quando proponevi al cliente la tenuta così come previsto dalla legge ti ridevano in faccia.
ora sono loro a correrti dietro per tenerli sempre ben tenuti, ma è successo dopo i controlli da parte delle forze dell'ordine.
secondo me il SISTRI poteva essere evitato se solo ci fosse più efficacia nei controlli.
lucagentilin
lucagentilin
Utente Attivo

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 25.05.10

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  fantalele 4.0 il Gio Giu 17, 2010 4:28 pm

lucagentilin ha scritto: il flacone non rientra per qualità e quantità tra gli assimilati?ù
e scusa se te lo chiedo, le siringhe a cosa servono?

I flaconi che contengono prodotti cosmetici devono essere smaltiti con il codice CER 15 01 10, l'unica alternativa è che nella delibera comunale essi siano assimilati agli urbani, ma questo non tutti i comuni lo fanno.
Per quanto riguarda le siringhe, se leggi bene il passaggio mi riferivo al fatto che se uno produce questi rifiuti (barattoli di cosmetici, flaconi candeggina, siringhe, ecc.) in casa non ci sono problemi, si getta tutto nel cassonetto, quindi da per scontato che sia normale anche per le attività.

Rispondendo alla domanda a cosa mi servono le siringhe: negli studi estetici non si usano siringhe, però usiamo gli aghi per l'elettrodepilazione.
fantalele 4.0
fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3829
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 52
Località : Belinlandia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  giampy il Gio Giu 17, 2010 4:36 pm

ciao supereroe, approfitto della tua esperienza per farti una domanda sui contenitori: in base a quale principio vengono considerati pericolosi? contengono sostanze pericolose? perchè da me li conferiscono con gli urbani essendo contenitori per qualità assimilati agli urbani.
in generale se i rifiuti sono pericolosi il comune non li può assimilare.
giampy
giampy
Moderatore

Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  fantalele 4.0 il Gio Giu 17, 2010 5:11 pm

giampy ha scritto:ciao supereroe, approfitto della tua esperienza per farti una domanda sui contenitori: in base a quale principio vengono considerati pericolosi? contengono sostanze pericolose? perchè da me li conferiscono con gli urbani essendo contenitori per qualità assimilati agli urbani.
in generale se i rifiuti sono pericolosi il comune non li può assimilare.

Ciao eroe spaziale, ( "o.t." come avevi previsto oggi sto meglio), nel mio comune non so con che criterio hanno deciso una cosa simile, me lo sono chiesto anche io, ma dopo un paio di mesi di contatti, loro mi hanno detto che in base alle informazioni recepite non posso assimilarli agli urbani. Ho ben specificato i contenuti ma loro non hanno cambiato opinione, l'unica opzione era far modificare la delibera comunale, ma solo per me non lo fanno certamente.
Ulteriore conferma mi è stata data dal dirigente della ditta a cui mi sono rivolto per lo smaltimanto, in quanto loro hanno previsto un servizio specifico per il mio settore ed ha confermato la procedura; mi fido di quanto mi è stato detto poiché sono anche miei clienti.
Spero di esserti stato di aiuto.
fantalele 4.0
fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3829
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 52
Località : Belinlandia

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  giampy il Gio Giu 17, 2010 6:41 pm

perfetto, come sempre chiaro e preciso.
(P.S.: se oggi va meglio domani andrà alla grande Wink ).
giampy
giampy
Moderatore

Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero Empty Re: Il registro di carico e scarico questo oscuro mistero

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum