RAEE domestico e RAEE professionale

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Admin il Mer Mag 26, 2010 4:03 pm

Promemoria primo messaggio :

Parliamone. chat

"o) 'RAEE provenienti dai nuclei domestici': i RAEE originati dai nuclei domestici e i RAEE di origine commerciale, industriale, istituzionale e di altro tipo analoghi, per natura e per quantità, a quelli originati dai nuclei domestici;
p) 'RAEE professionali': i RAEE prodotti dalle attività amministrative ed economiche, diversi da quelli di cui alla lettera o);"
(D.Lgs 151/05, art. 3, c.1)


Ultima modifica di Admin il Mer Giu 16, 2010 10:20 am, modificato 1 volta
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6488
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso


Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Mer Feb 02, 2011 3:59 pm

Punto primo: e' corretta l'iscrizione all'albo gestori ambientali nell'apposita sezione
Punto secondo: perchè vi siete iscritti al SISTRI?
Punto terzo: quando l'utente azienda decide di comprare il nuovo AEE e decide allo stesso tempo di restituire a voi il RAEE dovete considerare alcune cose. Nello specifico siete autorizzati dal produttore di AEE (ad es. samsung) a ritirare il suo AEE professionale usato da smaltire? Nel caso affermativo, avete indicato nella iscrizione all'albo che ritirerete anche AEE professionali? e quindi concludo, all'atto della presa in carico del RAEE compilerete lo schedario di carico e scarico e il documento di trasporto semplificato (se la presa in consegna avviene presso la sede del'utente aziendale).

Spero di essere stato chiaro ed esaustivo e di aver risposto alla sua domanda
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  MauroC il Mer Feb 02, 2011 4:57 pm

VdT complimenti sinceri, leggo sempre i tuoi interventi relativamente al RAEE, magari io avessi le idee così chiare come le tue.

Io invece (visto che per il momento, non ho clienti che hanno queste esigenza) ancora non riesco nella mia mente a distinguere quando (ad esempio una lampada) è raee, per cui seguo la strada del Decreto 8 marzo 2010, n. 65, oppure rifiuto, e allora tutta la trafila fino al sistri
avatar
MauroC
Utente Attivo

Messaggi : 815
Data d'iscrizione : 08.03.10
Età : 43
Località : MC

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  MonicaBenassi il Mer Feb 02, 2011 6:13 pm

VdT ha scritto:Punto primo: e' corretta l'iscrizione all'albo gestori ambientali nell'apposita sezione
Si. Sono iscritta da diversi anni per altri motivi e la verifica e' stata effettuata quest'anno con i consulenti della CCIAA di Trento e il nostro commercialista
VdT ha scritto:Punto secondo: perchè vi siete iscritti al SISTRI?
L'azienda ha al suo interno diverse divisioni che coprono settori molto differenti tra loro, alcuni dei quali richiedono anche questa iscrizione
VdT ha scritto:Punto terzo: quando l'utente azienda decide di comprare il nuovo AEE e decide allo stesso tempo di restituire a voi il RAEE dovete considerare alcune cose. Nello specifico siete autorizzati dal produttore di AEE (ad es. samsung) a ritirare il suo AEE professionale usato da smaltire? Nel caso affermativo, avete indicato nella iscrizione all'albo che ritirerete anche AEE professionali? e quindi concludo, all'atto della presa in carico del RAEE compilerete lo schedario di carico e scarico e il documento di trasporto semplificato (se la presa in consegna avviene presso la sede del'utente aziendale).

Spero di essere stato chiaro ed esaustivo e di aver risposto alla sua domanda
No, il nostro grossista applica in fattura un contributo RAEE, ma non ritira il vecchio che ritiriamo noi. Non abbiamo specifica autorizzazione di tutti i nostri fornitori, ma solo di alcuni.
Pero' e' stato chiarissimo e molto utile. Grazie infinite
avatar
MonicaBenassi
Nuovo Utente

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Mer Feb 02, 2011 8:17 pm

Grazie per i complimenti, ma io come tanti altri in questo forum cerco solo di mettere a disposizione le conoscenze che ho per aiutare chi ha dei dubbi, e allo stesso tempo cerco di risolvere i miei negli altri campi dove non ho l'esperienza.

P.S. per Monica, l'autorizzazione al ritiro del RAEE professionale deve venire direttamente dal produttore o da sui incaricato quindi deve essere ufficiale altrimenti non si può procedere al ritiro e l'azienda è tenuta a smaltire i suoi RAEE che in genere sono anche cespiti secondo il D.Lgs. 152/2006 e sue modificazioni, ossia rivolgendosi ad azienda autorizzata che rilascia formulario. In alternativa potrebbe avvalersi degli obblighi che spettano ai produttori di AEE.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Demetra il Mer Mar 02, 2011 8:10 pm

scusate se riprendo l'argomento "professionale" - "domestico" ma anche io ho difficoltà a definire ed individuare quale sia il rifiuto proveniente dall'attività commerciale e quale industriale.
I computer delle nostre case sono domestici (unica certezza in tutti noi, credo); e quelli degli alberghi? come devono questi ultimi "sbarazzarsi" dei vecchi televisori in vista dell'adeguamento al digitale terrestre? affraid
HELP!
avatar
Demetra
Utente Attivo

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 01.08.10
Località : Siena

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  mapi68 il Mer Mar 02, 2011 9:01 pm

Ammetto che in questo caso non saprei se siano assimilabili ai domestici, a causa del quantitativo..
ma non conviene rientrarli al fornitore dei nuovi apparecchi?
così non credo ci sarebbero problemi
avatar
mapi68
Moderatrice

Messaggi : 1234
Data d'iscrizione : 12.03.10
Età : 49
Località : Treviso

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Gio Mar 03, 2011 9:17 am

condivido con mapi. Se invece non hanno la possibilità di restituirli al fornitore in cambio del nuovo secondo me andrebbero smaltiti come professionali
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Gio Mar 03, 2011 11:23 am

mapi68 ha scritto:Ammetto che in questo caso non saprei se siano assimilabili ai domestici, a causa del quantitativo..
ma non conviene rientrarli al fornitore dei nuovi apparecchi?
così non credo ci sarebbero problemi

Da come vanno le cose nelle isole ecologiche....forse qualche problema a ritirarli il rivenditore ce l'ha.
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Demetra il Gio Mar 03, 2011 12:01 pm

il tutto ha una logica ma (mi metto nei panni dell'albergatore) se i TV sono magari di diverse marche oppure sono stati forniti da differenti fornitori (la qual cosa la vedo più probabile) come si potrebbe ovviare alla cosa?
confused

tra tutte le definizioni assurde e complicate da interpretare che il ministero ci ha fornito in questi anni quella dei raee professionali e domestici le supera tutte!! mad
avatar
Demetra
Utente Attivo

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 01.08.10
Località : Siena

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Gio Mar 03, 2011 12:07 pm

è semplice chi vende le nuove apparecchiature ritira quelle vecchie.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Gio Mar 03, 2011 12:20 pm

VdT ha scritto:è semplice chi vende le nuove apparecchiature ritira quelle vecchie.

normalmente si, ma si poi si presenta il problema nel gestirle attraverso i centri....pensi che i distributori si preoccupino di ritirare ancora i raee.
Ho alcuni rivenditori che pur portandoli a conoscenza della normativa, nn hanno nemmeno la più vaga intenzione di iscriversi. Ricordiamoci che purtroppo...proprio grazie alla gd, i margini si son ridotti fin troppo per i piccoli, che non hanno intenzione di sobbaracrsi di ulteriori costi Sad
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Demetra il Gio Mar 03, 2011 12:27 pm

scusate, io ho una gran confusione in testa:
se porto il TV rotto di casa mia il rivenditore è obbligato a ritirarlo;
se il TV lo conferisce un albergo , idem come sopra (a condizione che la casa produttrice abbia conferito il suo benestare per il ritiro del TV della sua marca)?
ho inteso bene?
avatar
Demetra
Utente Attivo

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 01.08.10
Località : Siena

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Gio Mar 03, 2011 12:37 pm

Demetra ha scritto:scusate, io ho una gran confusione in testa:
se porto il TV rotto di casa mia il rivenditore è obbligato a ritirarlo;
se il TV lo conferisce un albergo , idem come sopra (a condizione che la casa produttrice abbia conferito il suo benestare per il ritiro del TV della sua marca)?
ho inteso bene?

Hai inteso bene. Per i raee professionali, bisogna essere formalmente incaricato dal produttore al ritiro.
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sato il Gio Mar 03, 2011 12:40 pm

Secondo me , vi state fasciando la testa inutilmente poichè ancora riesco a capire qual'è il problema...
I raee son sempre raee, domestico o prefessionale che siano, e vanno trattati come tali. La differenza sta soltanto nel modo di conferimento..Per evitare che il privato metta il pc o tv vicino al cassonetto, si è messo in piedi tutto questo "ambaradan" di figure che possono/non possono, trasportare/non trasportare i raee..
Voi parlate di "albergo"....In questo caso non potrà MAI essere un raee domestico, poichè il bene deve essere decespitato (parliamo di tv o frigo) e quindi bisogna chiamare un trasportatore/recuperatore "professionista" (e non un rumeno col camioncino), farsi fare il FIR, aspettare la 4° copia e poi consegnare il tutto al commercialista che provvederà a giustificare l'alienazione del bene dai cespiti col fir...Nel caso di reso contestuale all'acquisto, la cosa dovrà essere fatta allo stesso modo, con l'unica differenza che sarà gratuito, se il venditore è nel circuito raee, o a pagamento nel caso non lo sia...Altrimenti, per semplificare, il bene reso potrà essere fatturato come "bene usato" e non come rifiuto, lasciando poi al venditore l'onere della trasformazione in rifiuto nel caso lo ritenesse opportuno, o usato da esso come parte di ricambio......
Spero di essere stato d'aiuto...

P.S: ci sono anche i "raee storici", oltre ai domestici e professionali....

...Sato...comp



avatar
Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Gio Mar 03, 2011 12:51 pm

Sato ha scritto:Secondo me , vi state fasciando la testa inutilmente poichè ancora riesco a capire qual'è il problema...
I raee son sempre raee, domestico o prefessionale che siano, e vanno trattati come tali. La differenza sta soltanto nel modo di conferimento..Per evitare che il privato metta il pc o tv vicino al cassonetto, si è messo in piedi tutto questo "ambaradan" di figure che possono/non possono, trasportare/non trasportare i raee..
Voi parlate di "albergo"....In questo caso non potrà MAI essere un raee domestico, poichè il bene deve essere decespitato (parliamo di tv o frigo) e quindi bisogna chiamare un trasportatore/recuperatore "professionista" (e non un rumeno col camioncino), farsi fare il FIR, aspettare la 4° copia e poi consegnare il tutto al commercialista che provvederà a giustificare l'alienazione del bene dai cespiti col fir...Nel caso di reso contestuale all'acquisto, la cosa dovrà essere fatta allo stesso modo, con l'unica differenza che sarà gratuito, se il venditore è nel circuito raee, o a pagamento nel caso non lo sia...Altrimenti, per semplificare, il bene reso potrà essere fatturato come "bene usato" e non come rifiuto, lasciando poi al venditore l'onere della trasformazione in rifiuto nel caso lo ritenesse opportuno, o usato da esso come parte di ricambio......
Spero di essere stato d'aiuto...

P.S: ci sono anche i "raee storici", oltre ai domestici e professionali....

...Sato...comp




Sato, ciò che dici è correttissimo, ma pensi veramente che il distributore, per 4 lire che prende sulla rirvendita del nuovo, abbia l'intenzione di caricarsi di raee, da smaltire poi a sue spese?
Io credo di no. Confermo che il problema non si pone in quanto dovranno toglierli dai cespiti e quindi provvedere al ritiro tramite autotrasportatori autorizzati ecc ecc
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sato il Gio Mar 03, 2011 1:02 pm

Infatti... resterà tutto come prima...( almeno per le aziende) Se vogliono smaltire i rifiuti, dovranno pagare...( e mi sembra giusto)
A meno che non tolgano i consorzi che si beccano la parte migliore del lavoro ( e dei compensi), scaldando soltanto le sedie, ed i produttori provvedono a riconoscere un "qualcosa" ai rivenditori per il disturbo...

...Sato...comp


Ultima modifica di Sato il Gio Mar 03, 2011 1:20 pm, modificato 1 volta
avatar
Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Gio Mar 03, 2011 1:07 pm

Sato ha scritto:Infatti... resterà tutto come prima...( almeno per le aziende) Se vogliono smaltire i rifiuti, dovranno pagare...( e mi sembra giusto)
A meno che non tolgano i consorzi che si beccano la parte migliore del lavoro ( e dei compensi), scaldando soltanto le sedie, ed i produttori provvedono a riconoscere un "qualcosa" ai rivenditori per il disturbo...

...Sato...: comp1:

Non me ne parlare....qui abbiamo il dente avvelenato con i consorzi....oltre alla fetta più grossa...rimane il fatto che gestiscono i ritiri sollevando il produttore dalla tenuta del registro..cosa di non poco conto per chi ha già migliaia di scartoffie da tenere. Questa si chiama concorrenza sleale!! affraid
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sato il Gio Mar 03, 2011 1:14 pm

Per non parlare della scelta che hanno fatto di impianti e trasportatori...
Altro che concorrenza sleale...
lasciamo perdere...

Ciao

..Sato..comp
avatar
Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Giosistri il Lun Apr 18, 2011 3:16 pm

Nel caso di ritiro di RAEE professionale, il trasporto dal cliente professionale al centro di raccolta o all'impianto è a carico del distributore?

Grazie a tutti
avatar
Giosistri
Utente Attivo

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Sapevatelo il Lun Apr 18, 2011 4:27 pm

Giosistri ha scritto:Nel caso di ritiro di RAEE professionale, il trasporto dal cliente professionale al centro di raccolta o all'impianto è a carico del distributore?

Grazie a tutti

Nel caso di un Raee professionale, per il trasporto bisogna essere "formalmente incaricati dal produttore" di tale bene, altrimenti è necessario essere iscritti all'albo gestori.
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Admin il Lun Apr 18, 2011 4:46 pm

Attenzione: i RAEE professionali vanno direttamente agli impianti di recupero, non transitano per i centri di raccolta.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6488
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Giosistri il Mar Apr 19, 2011 8:54 am

Mi sono spiegato male; leggendo il decreto 151/05 art. 12 , mi pare di capire che i Produttori si fanno carico del finanziamento delle operazioni di raccolta, trasporto (all'impianto di gestione?), trattamento di recupero e di smaltimento dei RAEE professionali.

Mi chiedevo, indipendentemente da chi effettua fisicamente il trasporto dalla sede del cliente ad un eventuale punto di raccolta, chi debba sostenerne le spese.
Oppure il RAEE deve andare direttamente all'impianto di trattamento?

Grazie a tutti
avatar
Giosistri
Utente Attivo

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Mar Apr 19, 2011 9:04 am

Se proprio vogliamo vederla nell'ottica completa il sistema dovrebbe così funzionare per i RAEE professionali:
Il detentore del RAEE che decide quindi di disfarsene dovrebbe chiamare il produttore di tale apparecchiature seguendo le istruzioni che dovrebbero essere contenute nell'apposita custodia o sul libretto di istruzioni.
Il produttore dell'AEE se iscritto ad un sistema collettivo avrà già dato mandato al sistema di provvedere ad effettuare i ritiri per suo conto. Se invece il produttore dell'AEE ha optato per una gestione autonoma del servizio chiamerà il proprio trasportatore e il RAEE sarà portato presso l'impianto di destino indicato sul registro AEE.
Questo è come dovrebbe funzionare.
In pratica però quando un'azienda deve disfarsi di tutte le apparecchiature accumulate nei secoli decide di chiamare una sola azienda trasportatrice di rifiuti e paga il servizio. Fine della storia e nessuno si preoccupa del fatto che il sistema è finanziato.
In realtà però il sistema di gestione dei RAEE è ancora più complesso a causa degli anni di immissione sul mercato delle AEE che cambia il soggetto tenuto a pagare il servizio.
Alla fine quindi se vuoi disfarti delle AEE occorre prima studiarsi articoli e normative, leggere bene il foglietto delle istruzioni e poi cercare di confrontarsi con gli altri.
Se avete voglia posso mandare in mp un file dove viene spiegato chi è tenuto a finanziare il servizio a seconda del periodo storico di immissione delle AEE sul mercato.
Admin se vuoi lo passo prima a te così magari lo depuri dalle eventuali pubblicità che si trovano sul file essendo una scansione, il sito dal quale l'ho preso non lo ricordo più.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Giosistri il Mar Apr 19, 2011 9:12 am

Molto gentile e rapido.

Avrei bisogno di chiarirmi un po' di dubbi, compresi alcuni sul ritiro 1 contro 1; però vedo che i corsi-seminari sull'argomento non sono molto frequenti. Forse è una materia che non interessa o non è molto pubblicizzata.
avatar
Giosistri
Utente Attivo

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 16.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  VdT il Mar Apr 19, 2011 9:20 am

non è che non interessa è che ci sono anche troppi interessi dietro.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE domestico e RAEE professionale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum