L'odissea di un estintore...

Andare in basso

L'odissea di un estintore...

Messaggio  jolie87nap il Gio Gen 25, 2018 9:53 pm

Scrivo per raccontare una cosa quasi comica (ma in realtà fa piangere) che mi è successa ad agosto dell'anno scorso.
Preoccupata per il fatto che a casa mia ci sono persone non molto pratiche dell'utilizzo di gas, accendini ecc. (fratelli più piccoli, persone anziane e distratte) decido di comprare un estintore. Dal momento che non ho idea di dove/come procurarmene uno, la soluzione più comoda mi sembra ordinarlo via Internet. Lo compro dal sito di Emme Antincendio (una ditta specializzata nella produzione di estintori, che sembra seria e affidabile - sottolineo il SEMBRA). Scelgo un estintore piccolo (2 kg) a schiuma, che mi sembra il più adatto alle mie esigenze. La ditta mi spedisce l'estintore che arriva ai primi di settembre, ed è COMPLETAMENTE INUTILIZZABILE: all'interno dell'imballaggio, infatti, l'estintore è palesemente guasto e perde polvere a non finire.
Decido di chiamare la ditta per effettuare il reso, e mi dicono che non c'è problema, e che mi spediranno un altro estintore - in garanzia, stavolta, perché il primo non lo era. Chiedo cosa fare dell'estintore guasto e mi rispondono che devo tenerlo io.
Dopo una ventina di giorni mi arriva il secondo estintore: anche questo è GUASTO. Sono piuttosto arrabbiata, e presa da altre cose (e basandomi sul fatto che l'estintore è in garanzia, posso quindi cambiarlo senza fretta, almeno così immagino io) lascio perdere per un po' la faccenda dell'estintore che mi sta facendo perdere tempo e soldi a vuoto.
Circa una settimana fa decido di risolvere la situazione e contatto di nuovo la ditta per farmi spedire un estintore funzionante, finalmente. La ditta mi chiede perché ci ho messo tanto a contestare e io spiego tutto quello che ho spiegato in questo stesso post (ero incazzata, avevo altro da fare che non stare appresso ai loro estintori, ecc.). Loro mi dicono di inviare le foto dell'estintore guasto (il secondo) via mail, per l'apertura della "pratica".
Intanto chiamo l'ASIA (io vivo a Napoli) per capire dove cavolo devo buttare quell'estintore... risultato: è un rifiuto speciale e pericoloso, dunque devo provvedere io a smaltirlo tramite privati o restituirlo alla ditta che me lo ha inviato. Chiamo un privato per un preventivo (da mettersi le mani nei capelli) e mi rendo conto che non solo ho perso i soldi dell'estintore, ma rischio di rimetterci anche quelli dello smaltimento.
Intanto dalla Emme Antincendio silenzio assoluto. Sono due giorni che, insospettita, provo di continuo a contattarli tramite mail e tramite numero di telefono, ma non risponde nessuno. Il centralino "ufficiale" mi mette perennemente in attesa, e i numeri di cellulare del servizio assistenza squillano perennemente a vuoto. Ora a me viene il dubbio che questa ditta abbia trovato un modo rapido per intascare soldi e contemporaneamente disfarsi degli estintori guasti in magazzino ai danni degli acquirenti on-line. Cosa devo fare? Sono molto arrabbiata, e non ho intenzione di spendere altri soldi. Mi ritrovo non solo senza estintore, ma con in più due rifiuti pericolosi a casa, che non so come smaltire. Qualcuno ha qualche suggerimento?
avatar
jolie87nap
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 25.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  homer il Gio Gen 25, 2018 11:54 pm

gli estintori da uso domestico sono conferibili all'isola ecologica comunale ai sensi del dm 8/4/2008
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 24.07.10

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  jolie87nap il Ven Gen 26, 2018 5:39 pm

Vorrei che fosse così semplice... rigiro la mail dell'ASIA, alla quale avevo sia telefonato che scritto per sapere dove andava buttato l'estintore.

"Gentile utente,
l’estintore oltre ad essere un rifiuto non domestico, è anche un oggetto pericoloso.
Normalmente gli estintori, come le bombole del gas, sono di proprietà delle imprese che li forniscono e che devono ritirarli quando non funzionanti.
Deve rivolgersi dunque a chi glielo ha fornito.
In alternativa deve rivolgersi ad uno smaltitore terzo autorizzato.
Saluti."

Ecco come "funzionano" le cose a Napoli...
avatar
jolie87nap
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 25.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  tfrab il Ven Gen 26, 2018 6:48 pm

ha stra-ragione homer, ma purtroppo sui rifiuti la competenza è diffusa, ahem, a macchia di leopardo. peraltro:

*come facciano a dire senza manco averlo visto che è pericoloso, bontà loro
* è di proprietà dell'impresa? ma anche no, lo è se hai un certo tipo di contratto di manutenzione, che non è il tuo caso, immagino

in realtà, se ti venisse voglia di perderci tempo, avresti tutte le premesse per mettere la cosa in mano a un avvocato e denunciarli per interruzione di pubblico servizio, però, per soli due estintori, "la fodera se magna lu cappotto" come si dice da queste parti
avatar
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 44
Località : Centro Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  Von_Gabriel il Sab Gen 27, 2018 11:01 am

Salve,scusate la domanda banale,ma quale parte del dm 8/4/2008 riguarda gli estintori? grazie
avatar
Von_Gabriel
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.10.15
Età : 32
Località : Lucca

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  jolie87nap il Dom Gen 28, 2018 11:07 pm

In un momento di rabbia avevo pensato anche io all'avvocato, ma davvero non mi conviene, appunto, per due estintori.
Per quanto riguarda il "pericoloso", mi è venuto un dubbio sulle polveri (sono tossiche? in tal caso, a casa mia ce le stiamo respirando da mesi, pur avendo chiuso entrambi gli estintori negli scatoloni e in buste capienti...).
Avevo chiamato anche una ditta di smaltimento rifiuti privata, che mi ha fatto capire che il servizio mi verrebbe a costare molto di più della cifra che ho pagato per avere l'estintore (e la mia rabbia si acuisce, se penso che non solo non ho l'estintore per il quale avevo pagato, ma ne ho ben DUE... inutilizzabili, però, e "pericolosi", dei quali all'apparenza non mi posso disfare).
Sono arrabbiata però principalmente con la ditta (la Emme Antincendio) che me li ha spediti; inizio a pensare che fossero GIA' guasti, visto che quando poi li ho contattati hanno evitato accuratamente di occuparsene.
Adesso si sono degnati di rispondere all'ultima mail (rabbiosa) in cui a fronte del loro silenzio ho minacciato di rivolgermi a un'associazione di consumatori e di sputtanarli, e hanno detto che dalla prossima settimana "cercheranno di occuparsi del problema"...

Bah...
avatar
jolie87nap
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 25.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  homer il Dom Gen 28, 2018 11:58 pm

le polveri non sono tossiche, comunque è impossibile respirarle se non hai usato l'estintore;

@ von gabriel:
è l'allegato al dm 8/4/2008 con le modifiche del dm 13 05 2009
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 24.07.10

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  Gballa il Lun Gen 29, 2018 10:32 am

jolie87nap ha scritto:Scrivo per ....... Scelgo un estintore piccolo (2 kg) a schiuma........ l'estintore è palesemente guasto e perde polvere a non finire......?

Se hai acquistato un estintore a schiuma, di polvere non ne può proprio avere!
Forse è proprio vero che te ne hanno rifilato uno già guasto, allo scopo di "smaltirlo".

Comunque è vero che la polvere non è tossica, ma al più imbrattante (e infatti anche io  per uso domestico sceglierei uno a schiuma).
avatar
Gballa
Utente Attivo

Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 11.10.10
Località : Veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  isamonfroni il Lun Gen 29, 2018 3:17 pm

jolie87nap ha scritto:
Adesso si sono degnati di rispondere all'ultima mail (rabbiosa) in cui a fronte del loro silenzio ho minacciato di rivolgermi a un'associazione di consumatori e di sputtanarli, e hanno detto che dalla prossima settimana "cercheranno di occuparsi del problema"...

Bah...

Siccome lo sputtanamento è sempre la migliore medicina, ti ricordo anche "Striscia la notizia", solitamente Luca Abete è molto attivo con quel che riguarda Napoli e i rifiuti in generale.

In ogni caso, e seriamente c'è anche la polizia postale a cui fare una bella denuncia per truffa, prestando attenzione, da un lato alla Direttiva Europea sulle vendite a distanza che obbliga il venditore a riprendersi il materiale non conforme pagandosi anche le spese di spedizione del reso, dall'altro presterei attenzione anche a quanto detto da Gballa, visto che un estintore a schiuma, molto difficilmente può perdere polvere (lo schiumogeno è liquido).

Un'ultima cosa, sperando che tu abbia pagato con carta di credito (te lo auguro) puoi richiedere alla tua banca un "chargeback" per prodotto SNAD (significativamente NON conforme) mediamente le banche danno 6 mesi di tempo per questi reclami, ma qualcuna pure di più.
Almeno ti restituiscono i soldi.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12599
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  jolie87nap il Mar Gen 30, 2018 1:06 am

Ciao, forse non mi sono fatta capire bene io, cmq ecco una delle foto dell'estintore:



Perde una marea di polvere, perdono entrambi una marea di polvere, che fuoriesce dagli scatoloni entro i quali sono contenuti. Per quanto riguarda il pagamento, ho pagato tramite Paypal (non so se c'è un procedimento analogo per farsi restituire i soldi). Sono talmente arrabbiata che sono favorevole allo sputtanamento in tutte le sue forme, ma prima voglio vedere se mi risolvono il problema (intanto la minaccia già ha avuto un piccolo effetto, per lo meno si sono degnati di rispondere!!).
avatar
jolie87nap
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 25.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  Gballa il Mar Gen 30, 2018 9:32 am

Si, avevamo capito bene, la perdita di polvere potrebbe spiegarsi anche con lo sballottamento del trasporto, ma allora vuol dire che la spina di sicurezza ha qualche problema.

Comunque quello che ho detto te lo confermo, se hai scelto un estintore a schiuma guarda che quello che ti hanno mandato è un estintore diverso, è un estintore a polvere.
avatar
Gballa
Utente Attivo

Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 11.10.10
Località : Veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  isamonfroni il Mar Gen 30, 2018 2:17 pm

jolie87nap ha scritto:Per quanto riguarda il pagamento, ho pagato tramite Paypal (non so se c'è un procedimento analogo per farsi restituire i soldi).
Sì, c'è ed è assolutamente analogo,
Hai 180 gg di tempo per fare il reclamo, vai sul sito e sotto "strumenti" cerca "centro risoluzioni", da lì ti indirizzano alla procedura di reclamo-

Purtroppo, però, paypal pretendo il reso del prodotto a tuo carico.
Tu insisti sul fatto che sia SNAD (significativamente non conforme) perchè forse in questo caso non lo devi rendere a tuo carico.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12599
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  jolie87nap il Mer Gen 31, 2018 1:39 pm

Il punto è che sono passati più di 180 giorni (da settembre ad oggi...). Mi dispiace di aver fatto passare tutto questo tempo, ma in questi quattro mesi sono poi subentrate parecchie cose più urgenti da risolvere, per cui ho pensato: "vabbe', tanto è in garanzia [l'ultimo estintore che mi è arrivato], lo cambio con comodo"... senza riflettere sul fatto che molto probabilmente è la ditta a essere in malafede.

Infatti nell'ultima mail mi scrivevano che ieri (martedì) avrebbero cercato di risolvere il problema: silenzio assoluto. Oggi ho provato di nuovo a chiamarli e non risponde nessuno. La cosa più sospetta è il fatto che se chiami la ditta (il numero della Emme Antincendio ad Arezzo) ti mettono in attesa all'infinito - non importa a che ora chiami: resti semplicemente in attesa, non risponde nessuno, MAI. I numeri per rispondere ai reclami sono tre numeri di cellulare, dei quali due squillano ora semplicemente a vuoto, e il terzo ha SEMPRE la segreteria telefonica. Alle mail che ho inviato a uno degli impiegati (quello che mi aveva risposto la prima volta, per inviarmi l'estintore "in garanzia" in sostituzione di quello guasto) e CONTEMPORANEAMENTE alla mail "ufficiale" della ditta, ha risposto - quando ho minacciato di sputtanarli - in entrambi i casi sempre lo stesso impiegato. Non il titolare della ditta, non un altro impiegato. Cosa posso fare? A 'sto punto vorrei veramente denunciarli per truffa (mio fratello, scherzando, dice che questi aspettano l'ingenuo o l'ingenua che ordina via internet, per rifilargli gli estintori guasti). Come posso fare? Il tempo passa e io sono sempre più arrabbiata, ogni volta che chiamo e non rispondono, ogni volta che vedo quei due stupidissimi estintori rotti nella stanza.
avatar
jolie87nap
Nuovo Utente

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 25.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  isamonfroni il Gio Feb 01, 2018 10:26 am

jolie87nap ha scritto:Il punto è che sono passati più di 180 giorni (da settembre ad oggi...).
NO, 180 giorni sono 6 mesi, dal 1 settembre ad oggi ne sono passati soltanto 154, hai ancora tempo fino a metà febbraio.
Sbrigati Very Happy

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12599
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: L'odissea di un estintore...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum