obbligatorietà per tenuta registro c/s

Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  greselin il Mer Mag 26, 2010 11:51 am

Ciao a tutti. Vorrei porre un quesito relativo all'oggetto che nasce dalla mia limitata esperienza in questo campo.
I rifiuti prodotti dalla attività di commercializzazione e non di lavorazione artigianale, sono soggetti a registrazione in registro di c/s perché la ditta è artigianale?
Mi spiego meglio: l’art. 190 c.1 sancisce chi sono i soggetti obbligati alla tenuta del registro di c/s, tra i quali sono compresi i soggetti che producono rifiuti non pericolosi di cui all’art. 184 c. 3 , lettere c) rifiuti da lavorazioni artigianali d) rifiuti da lavorazioni artigianali e g) rifiuti derivanti dall’attività di recupero e smaltimento rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento fumi.
La qualifica di rifiuti da lavorazioni artigianali si deve rifare alla qualifica dell’azienda in toto come artigianale (vedi visura camerale) oppure al tipo di lavorazione da cui si originano? Chiedo questo perché nella realtà le ditte qualificate come artigianali producono rifiuti che non derivano di fatto solo dall’attività artigianale vera e propria, ma derivano da attività d’ufficio ad esempio o dall’attività di commercializzazione. E generalmente questo tipo di rifiuti non vengono annotati nel registro di c/s (vedi toner ad esempio). E' una mal pratica del "così fan tutti" oppure è corretto?
Grazie a chi si prenderà l'onere di darmi delle delucidazioni!
greselin
greselin
Utente Attivo

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 46
Località : Pordenone

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  Admin il Sab Mag 29, 2010 12:14 pm

Questione dibattuta in merito alla quale esistono due correnti di pensiero: e sono quelle da te esattamente individuate.
Come condotta prudenziale e' opportuno, per un'azienda artigianale o industriale, annotare sul registro c/s (al quale sono comunque tenute) tutti i rifiuti speciali non assimilati.
Vero e', peraltro, che la legge parla di rifiuti derivanti da "attivita'" e non da "aziende".
In effetti se il Legislatore non ha ritenuto di istituire quest'obbligo per i "rifiuti da uffici" non si vede il motivo per cui essi debbano essere poi tracciati se provengono da un'azienda anziche' da un'altra.
Ma chi ha avuto a che fare con gli organi di controllo sa bene che una condotta cautelativa e' sempre da preferire, specie quando non complica la vita all'azienda.
Admin
Admin
Amministratore

Messaggi : 6575
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 46

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  greselin il Lun Mag 31, 2010 8:55 am

infinite grazie Admin!
Smile
greselin
greselin
Utente Attivo

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 46
Località : Pordenone

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  VdT il Mer Lug 07, 2010 7:09 pm

Visto che parliamo di obbligatorietà del registro io pongo un quesito che mi tarla la mente.
Il registro è obbligatorio per imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi.
Pertanto un'azienda che svolge attività commerciale, o di servizio, se smaltisce un solo rifiuto pericoloso, vedasi ad esempio un monitor, deve avere il registro di carico e scarico?
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 37
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  giampy il Mer Lug 07, 2010 7:14 pm

considerato l'art. 189 comma 3 che recita:
"3. Chiunque effettua a titolo professionale attivita' di raccolta e trasporto di rifiuti, i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione, le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento di rifiuti, i Consorzi istituiti per il recupero ed il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, nonche' le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi e le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all'articolo 184, comma 3, lettere c), d) e g), comunicano annualmente alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura territorialmente competenti, con le modalita' previste dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, le quantita' e le caratteristiche qualitative dei rifiuti oggetto delle predette attivita'. Sono esonerati da tale obbligo gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile con un volume di affari annuo non superiore a euro ottomila, le imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti non pericolosi, di cui all'articolo 212, comma 8, nonche', per i soli rifiuti non pericolosi, le imprese e gli enti produttori iniziali che non hanno piu' di dieci dipendenti."
la mia risposta è si solo ed esclusivamente per i rifiuti pericolosi.
pensavi anche te la stessa cosa?
giampy
giampy
Moderatore

Messaggi : 959
Data d'iscrizione : 26.01.10
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  VdT il Mer Lug 07, 2010 7:15 pm

eh si giampy anch'io stavo rileggendo giusto quell'articolo e poi una guida sul registro che scaricai a suo tempo e ho notato questa piccola cosa che mi ha messo la pulce nell'orecchio.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 37
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

obbligatorietà per tenuta registro c/s Empty Re: obbligatorietà per tenuta registro c/s

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum