ADR e sanzioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ADR e sanzioni

Messaggio  pablISTRI il Gio Ago 10, 2017 3:33 pm

Buongiorno a tutti,
una domanda di carattere generale: sapreste dirmi se è sanzionabile non accompagnare un rifiuto, da parte del produttore, di idonea documentazione ed etichettatura ADR e quindi in pratica averlo fatto viaggiare non in ADR? Se si, come immagino, mi dareste il riferimento normativo a cui fare riferimento?

Grazie,
Paolo
avatar
pablISTRI
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  isamonfroni il Ven Ago 11, 2017 3:47 pm

Certo che lo è.

Se il rifiuto è soggetto ad ADR e sul FIR hai barrato la casella NO hai evidentemente compilato un FIR incompleto/inesatto con conseguente sanzione

Peraltro se il rifiuto è soggetto ad ADR ed ha viaggiato su un mezzo non omologato, con autista non patentato ADR e senza la necessaria documentazione per me si può configurare benissimo il trasporto di rifiuti in assenza della prescritta autorizzazione (il rispetto delle regole dell'ADR sono l'autorizzazione a trasportare merci ad essa soggette).

Peraltro se, come immagino, il rifiuto è pericoloso ci sta pure il falso in atto pubblico

_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12420
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  pablISTRI il Ven Ago 11, 2017 4:16 pm

Grazie per la risposta esaustiva.
avatar
pablISTRI
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  zorba il Ven Ago 11, 2017 4:23 pm

Ai fini del trasporto su strada, i rifiuti sono merci.
Per cui, in linea generale, il trasporto irregolare di merci pericolose è soggetto alle sanzioni di cui all'art. 168 del Codice della Strada. Se anche il conducente non è in regola per il trasporto di merci pericolose (guida senza certificato di formazione professionale ADR), il riferimento è all'art. 116 del Codice della Strada.
Poi ci sono le sanzioni previste dalla norme "speciali", cioè quelle vigenti in materia di trasporto di rifiuti pericolosi, di cui al D.L.vo 152/06.
avatar
zorba
Utente Attivo

Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  benassaisergio il Ven Ago 11, 2017 11:15 pm

Fermo restando che chi trasporta (ma anche chi prepara la spedizione, chi spedisce e chi riceve) merci (rifiuti compresi) pericolose ai sensi dell'ADR dovrebbe conoscere l'ADR (e, salvo esenzioni, aver nominato un consulente per il trasporto di merci pericolose), c'è comunque da tener presente la possibilità che ci si possa trovare nelle condizioni di una esenzione parziale o totale dall'ADR.
Poiché inoltre in questa discussione si è fatto riferimento a mezzi omologati ADR, ricordo ancora una volta che tale omologazione è richiesta solo per il trasporto di esplosivi e per
il trasporto di alcune merci pericolose in cisterna
avatar
benassaisergio
Utente Attivo

Messaggi : 665
Data d'iscrizione : 29.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  pablISTRI il Sab Ago 12, 2017 12:22 pm

Grazie a tutti.

Contestualizzo un pò la domanda perchè in effetti, essendo tutti esperti del settore, come mi pare da capire, a differenza del sottoscritto, non contestualizzando le risposte potrebbero portare troppo "al largo".

Non mi occupo di rifiuti ma di qualità dell'aria. E' una segnalazione che vorrei fare a un cliente che a mio giudizio non smaltisce sempre correttamente i propri rifiuti.

Si tratta quindi innanzitutto di produttore. Non si parla di correttezza di smaltimento da parte del trasportatore anche se immagino possano essere correlate le cose perchè se l'azienda che avrebbe dovuto smaltire un rifiuto speciale pericoloso sottoposto ad ADR potrebbe non aver chiamato un trasportatore con mezzo omologato non avendo "battezzato" ab origine il rifiuto come sottoposto ad ADR.

Dalle vostre risposte mi avete aperto un altro dubbio che richiederebbe un altro topic: quando si è obbligati a nominare un consulente ADR se parliamo di un'azienda che solitamente produce 5/7 codici CER pericolosi (solventi clorurati e non, oli combustibili).

Comunque il rifiuto in questione per il quale ritengo sia opportuno il trasporto ADR è CER 070604*.
L'aspetto della conformità al trasporto mi interessava fino ad un certo punto perchè se si fosse scelto in un certo senso il trasportatore sarebbe stato correttamente omologato al trasporto.

Grazie,
Paolo
avatar
pablISTRI
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 22.06.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: ADR e sanzioni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum