Igiene Urbana: tachigrafo ed esenzioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Igiene Urbana: tachigrafo ed esenzioni

Messaggio  Barbara GP il Mer Nov 02, 2016 5:25 pm

Buongiorno, ho proprio bisogno di un parere autorevole in merito all'utilizzo e/o esenzione del tachigrafo nell'ambito di alcuni servizi specifici che ricadono nelle attività di igiene urbana.
Il quesito è: "nell'ambito dei servizi di raccolta e trasporto rifiuti dalla pubblica via all'impianto di smaltimento è obbligatorio l'uso del tachigrafo?"
A mio avviso la risposta è NO e vorrei Vs. parere in merito.

Le fonti normative che ho consultato sono le seguenti:
REG. 561/2006 e s.m.i.
D.M. 20/06/2007
Circolare interministeriale prot. n. 17598 del 22 luglio 2011
Circolare interministeriale prot. n. 10651 del 7 giugno 2012

Il D.M. DECRETO 20 Giugno 2007 esonera l'utilizzo del tachigrafo nell'ambito dei servizi di raccolta dalla pubblica via / produttore al centro di raccolta ma non di trasporto dal centro di raccolta al centro di raccolta o impianto di smaltimento; nulla afferma in relazione ai servizi di raccolta e trasporto da pubblica via a impianto di smaltimento/recupero.

Il D.M. giustifica l’esenzione dell’utilizzo del tachigrafo “considerato che le tipologie di trasporto prese in considerazione hanno caratteristiche molto particolari che riguardano sia il notevole frazionamento dell'attività di guida, a volte concentrata in  pochi  giorni della settimana, per tragitti piuttosto brevi e territorialmente limitati, sia il fatto che questa attività è sostanzialmente accessoria rispetto a quella principale”….

Ne deduco quindi che, nell'ambito dei servizi di nettezza urbana, ha senso escludere il tachigrafo se a monte del trasporto vi è attività di raccolta..
Grazie per l'attenzione, saluti.

Barbara

Barbara GP
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 06.10.16

Tornare in alto Andare in basso

NESSUNO MI RISPONDE?????

Messaggio  Barbara GP il Gio Nov 03, 2016 4:31 pm

Barbara GP ha scritto:Buongiorno, ho proprio bisogno di un parere autorevole in merito all'utilizzo e/o esenzione del tachigrafo nell'ambito di alcuni servizi specifici che ricadono nelle attività di igiene urbana.
Il quesito è: "nell'ambito dei servizi di raccolta e trasporto rifiuti dalla pubblica via all'impianto di smaltimento è obbligatorio l'uso del tachigrafo?"
A mio avviso la risposta è NO e vorrei Vs. parere in merito.

Le fonti normative che ho consultato sono le seguenti:
REG. 561/2006 e s.m.i.
D.M. 20/06/2007
Circolare interministeriale prot. n. 17598 del 22 luglio 2011
Circolare interministeriale prot. n. 10651 del 7 giugno 2012

Il D.M. DECRETO 20 Giugno 2007 esonera l'utilizzo del tachigrafo nell'ambito dei servizi di raccolta dalla pubblica via / produttore al centro di raccolta ma non di trasporto dal centro di raccolta al centro di raccolta o impianto di smaltimento; nulla afferma in relazione ai servizi di raccolta e trasporto da pubblica via a impianto di smaltimento/recupero.

Il D.M. giustifica l’esenzione dell’utilizzo del tachigrafo “considerato che le tipologie di trasporto prese in considerazione hanno caratteristiche molto particolari che riguardano sia il notevole frazionamento dell'attività di guida, a volte concentrata in  pochi  giorni della settimana, per tragitti piuttosto brevi e territorialmente limitati, sia il fatto che questa attività è sostanzialmente accessoria rispetto a quella principale”….

Ne deduco quindi che, nell'ambito dei servizi di nettezza urbana, ha senso escludere il tachigrafo se a monte del trasporto vi è attività di raccolta..
Grazie per l'attenzione, saluti.

Barbara

Barbara GP
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 06.10.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Igiene Urbana: tachigrafo ed esenzioni

Messaggio  isamonfroni il Ven Nov 04, 2016 11:28 am

Ciao Barbara, benvenuta sul Forum.

Immagino che prima di iscriverti avrai letto il regolamento [sarebbe obbligatorio farlo].
Se lo hai fatto avrai notato che al primo messaggio sarebbe buona educazione dare un minimo di presentazione di sè nell'apposita sezione del forum.

Sempre se lo hai letto, avrai anche notato che questo è un forum ovvero una piazza virtuale nella quale ci si incontra per chiacchierare e discutere di argomenti inerenti la gestione dei rifiuti e altri argomenti correlati.
Si discute, appunto, e discutere vuol dire intervenire SE se ne ha voglia, QUANDO se ne ha voglia, SE si ha qualcosa di interessante da dire, SE l'argomento è stimolante, ecc...

NON c'è scritto da nessuna parte che ci sia un obbligo di rispondere e soprattutto di farlo entro 48 ore dalla domanda...
I siti che fanno questo servizio si chiamano siti di FAQ e, di solito, sono a pagamento.

Poi chiedi un parere autorevole, un parere veramente autorevole e che possa avere valore, diciamo in tribunale, te lo potrebbe dare, per esempio, una struttura ministeriale nel tuo caso, magari, un dirigente del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti o, magari, un giurista appositamente incaricato e pagato. Non certo un utente di Sistriforum, nonostante il fatto che, qua dentro ci sia gente bravissima e preparatissima, spesso molto più preparata di quella che si trova negli Enti.

Ah, un'ultima cosa. In rete è sempre bene evitare di scrivere in Tutte maiuscole, equivale ad urlare e non è bello.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!

isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12091
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Scuse

Messaggio  Barbara GP il Ven Nov 04, 2016 11:54 am

Buongiorno, ha ragione....
Ho letto il regolamento diverso tempo fa ma nella fretta e concitazione ho omesso alcuni particolari che ritenevo essere superflui e poco interessanti per il pubblico utente.

Mi chiamo Barbara, sono Responsabile sistema integrato QSA di un gruppo di aziende che opera nel settore della logistica, trasporto merci pericolose, gestione rifiuti (dalla raccolta, al trasporto, allo smaltimento), sono anche auditor di parte terza e opero negli schemi Qualità, Ambiente e Vigilanza privata. Ho 44 anni.

Ho posto un quesito, sollecitato una risposta ma certo non era mia intenzione pretenderla.
Mi scuso se ho dato questa impressione, probabilmente - nell'era delle emoticon - se avessi usato uno smile la mia intenzione sarebbe stata più chiara.

Infine, se ho posto il quesito in questa sede è perchè ritengo "autorevole" il parere espresso da ciascun partecipante al forum. Il confronto con gli "attori" del processo è ciò che più mi interessa.

Grazie per il riscontro,
Buona giornata

isamonfroni ha scritto:Ciao Barbara, benvenuta sul Forum.

Immagino che prima di iscriverti avrai letto il regolamento [sarebbe obbligatorio farlo].
Se lo hai fatto avrai notato che al primo messaggio sarebbe buona educazione dare un minimo di presentazione di sè nell'apposita sezione del forum.

Sempre se lo hai letto, avrai anche notato che questo è un forum ovvero una piazza virtuale nella quale ci si incontra per chiacchierare e discutere di argomenti inerenti la gestione dei rifiuti e altri argomenti correlati.
Si discute, appunto, e discutere vuol dire intervenire SE se ne ha voglia, QUANDO se ne ha voglia, SE si ha qualcosa di interessante da dire, SE l'argomento è stimolante, ecc...

NON c'è scritto da nessuna parte che ci sia un obbligo di rispondere e soprattutto di farlo entro 48 ore dalla domanda...
I siti che fanno questo servizio si chiamano siti di FAQ e, di solito, sono a pagamento.

Poi chiedi un parere autorevole, un parere veramente autorevole e che possa avere valore, diciamo in tribunale, te lo potrebbe dare, per esempio, una struttura ministeriale nel tuo caso, magari, un dirigente del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti o, magari, un giurista appositamente incaricato e pagato. Non certo un utente di Sistriforum, nonostante il fatto che, qua dentro ci sia gente bravissima e preparatissima, spesso molto più preparata di quella che si trova negli Enti.

Ah, un'ultima cosa.  In rete è sempre bene evitare di scrivere in Tutte maiuscole, equivale ad urlare e non è bello.

Barbara GP
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 06.10.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Igiene Urbana: tachigrafo ed esenzioni

Messaggio  Admin il Ven Nov 04, 2016 12:32 pm

Ciao Barbara,

le tue conclusioni sono corrette ed in linea con la ratio della norma.

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

GRAZIE

Messaggio  Barbara GP il Ven Nov 04, 2016 12:36 pm

Grazie mille  cheers  
Buona giornata,

Barbara


Admin ha scritto:Ciao Barbara,

le tue conclusioni sono corrette ed in linea con la ratio della norma.

Barbara GP
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 06.10.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Igiene Urbana: tachigrafo ed esenzioni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 2:24 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum