Ultimi argomenti
» alimenti esplosivi
Da tfrab Ieri alle 12:10 pm

» Bibliografia suggerita per esame ADR
Da karl1 Ieri alle 11:14 am

» Autista esterno con partita iva
Da Paolo UD Ieri alle 10:50 am

» Fanghi di perforazione con bentonite
Da matteorossi Mer Nov 22, 2017 1:28 pm

» Manufatti cemento - cer.
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:56 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:18 pm

» Codice CER acqua lavaggio betoniere calcestruzzo
Da Aurora Brancia Mar Nov 21, 2017 5:56 pm

» formulario o fattura di vendita?
Da Sciùr Colombo Mar Nov 21, 2017 5:54 pm

» Designazione ufficiale di trasporto per i rifiuti
Da homer Lun Nov 20, 2017 10:15 pm

» rifiuti contaminati da saliva
Da carla82 Lun Nov 20, 2017 2:37 pm


Lavorazioni da attività artigianali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  marcogio85 il Sab Mag 28, 2016 6:18 pm

Buonasera, leggendo un vecchio post mi ha stuzzicato aprire questo argomento...
Il caso è pratico e spero che poi ci saranno argomentazioni generali perché l'esempio è solo per lanciare l'argomento
Parto con quelche premessa
Un'attività commerciale non ha l'obbligo del registro di carico e scarico
Un'attività da lavorazioni artigianali ha l'obbligo del sopra citato registro

Un mobilificio quindi non ha l'obbligo del registro se non effettua lavorazioni artigianali quali riparazioni ecc
Ma se il mobilificio dopo la vendita trasporta i propri prodotti, ben imballati, a casa dell'acquirente e esegue un montaggio con minime attività sui prodotti per adeguarli al locale e agli impianti (gas e luce), effettua lavorazioni artigianali...?

I rifiuti prodotti (piccoli ritagli di mobili) sarà necessario annotarli sul registro o, se portati direttamente all'isola ecologica qualora assimilati dal comune, potranno esimersi dalle incombenze della 152...?
Stesso vale per i cartoni e plastica di imballaggio

Chiaramente se il produttore li trasporta al suo magazzino ci sarà uno stoccaggio (messa in riserva) con tutti gli adempimenti che ne conseguono, ma non tocchiamo questo argomento
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  sarabai il Sab Mag 28, 2016 9:50 pm

In merito all'ultimo capoverso,  "...ci sarà uno stoccaggio (messa in riserva) con tutti gli adempimenti che ne conseguono", probabilmente ti riferivi al deposito temporaneo dei rifiuti (D.Lgs 152/06 art.183, comma 1, lett. bb), in quanto la messa in riserva va autorizzata dall'Ente competente (sembrerebbe troppo un R13 per un semplice produttore di rifiuti commerciante o artigiano).

p.s. Nella visura della Camera di Commercio per quali attività è autorizzata l'unità locale a cui fai riferimento (solo commercio oppure commercio, installazione mobili, attività elettriche e idrauliche  - rilasciando le apposite certificazioni). Question Question Question Question Question Question


Ultima modifica di sarabai il Sab Mag 28, 2016 10:00 pm, modificato 1 volta
avatar
sarabai
Utente Attivo

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 07.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  marcogio85 il Sab Mag 28, 2016 9:53 pm

Il deposito temporaneo è nel luogo di Produzione... Se faccio un trasporto dà luogo diverso non può definirsi tale
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  cirillo il Dom Mag 29, 2016 2:26 pm

Alt!
Se è un MOBILIFICIO, la parola stessa lo dice,  essendo di origine latina il suffisso "ficio" assume il significato di "fare"  "costruire". Quindi un "MOBILIFICIO" i mobili li fa, conseguentemente è una attività artigianali o industriale e, come tale ha,   eccome, l'"obbligo del registro di carico e scarico rifiuti.
Cosa completamente diversa per un commerciante di mobili che li acquista fatti e si limita a rivenderli. Quindi una cosa è un commerciante di mobili e un'altra, completamente diversa, è un MOBILIFICIO.

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7180
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 62
Località : veneto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  Sapevatelo il Dom Mag 29, 2016 4:15 pm

"Il deposito temporaneo è nel luogo di Produzione... Se faccio un trasporto dà luogo diverso non può definirsi tale"

i riifuti artigianali, si intendono (in questo caso) prodotti nella sede legale dell'impresa (mobilificio) e come tali andranno a competare (sempre che ne abbiate uno...) il deposito temporaneo, che come ben saprai ha delle prerogrative ben precise per essere definito tale. Altrimenti incappi in quel che definisci "stoccaggio"
avatar
Sapevatelo
Utente Attivo

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 17.06.10
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  marcogio85 il Dom Mag 29, 2016 8:25 pm

Ma i rifiuti prodotti durante la posa dei mobili dal cliente non possono certo risultare prodotti nella sede legale... Non sono rifiuti da manutenzione o assistenza sanitaria
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lavorazioni da attività artigianali

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum