Ultimi argomenti
» formulario o fattura di vendita?
Da Sciùr Colombo Oggi alle 10:07 am

» alimenti esplosivi
Da homer Ieri alle 10:19 pm

» Designazione ufficiale di trasporto per i rifiuti
Da homer Ieri alle 10:15 pm

» rifiuti contaminati da saliva
Da carla82 Ieri alle 2:37 pm

» Codice CER acqua lavaggio betoniere calcestruzzo
Da Pulast Ieri alle 10:08 am

» compilazione registro c/s: un solo carico giornaliero
Da beltrale Dom Nov 19, 2017 12:33 pm

» Manufatti cemento - cer.
Da Pulast Ven Nov 17, 2017 8:07 pm

» trasbordo da un veicolo di un trasportatore ad un veicolo di un altro trasportatore di rifiuti infettivi
Da PiazzaPulita Ven Nov 17, 2017 1:45 pm

» mutageni
Da ema79 Ven Nov 17, 2017 11:22 am

» ema79
Da ema79 Ven Nov 17, 2017 11:08 am


Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  luanap il Lun Gen 18, 2016 10:48 am

Buongiorno a tutti.
L'art. 69 del Collegato Ambientale semplifica ulteriormente la gestione dei rifiuti pericolosi, fra gli altri, per estetiste, parrucchieri e tatuatori. Se già con il decreto Salva Italia del 2011 (se non ricordo male!) erano esclusi dalla tenuta del registro e dalla presentazione del MUD i rifiuti identificati dal codice CER 180103*, adesso questa facilitazione viene estesa a tutti i rifiuti pericolosi. (e se uno produce anche rifiuti non pericolosi deve tenere il registro solo per questi??!!?? Laughing )
Quindi "l'obbligo di registrazione nel registro di carico e scarico dei rifiuti e l'obbligo di comunicazione al Catasto dei rifiuti tramite il modello unico di dichiarazione ambientale si intendono assolti, attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto".

Il mio dubbio è: l'esenzione dal MUD parte già da quello di quest'anno o, siccome il registro è stato compilato per tutto il 2015, è consigliabile presentare come ultimo MUD quello del 2016?

Naturalmente la parte in cui dice "possono trasportarli, in conto proprio, per una quantità massima fino a 30 chilogrammi al giorno, a un impianto che effettua operazioni autorizzate di smaltimento" non vuol dire che siano esentati anche dall'iscrizione all'Albo Gestori per il trasporto in conto proprio (categoria 2bis). Lo sottolineo perché con l'esenzione per il codice 180103* alcune estetiste mi avevano contattato convinte di potersene andare con la propria maccinina tranquillamente alla discarica comunale!
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Enrico il Lun Gen 18, 2016 5:05 pm

In ordine:
1 per i rifiuti speciali non pericolosi l'obbligo dei registri non c'è per tali attività economiche
2 se il testo è già stato pubblicato ed è vigente io direi che il MUD non si presenta già da questo anno

Ciao
avatar
Enrico
Membro della community

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 25.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  luanap il Mar Gen 19, 2016 4:22 pm

Enrico ha scritto:In ordine:
1 per i rifiuti speciali non pericolosi l'obbligo dei registri non c'è per tali attività economiche
2 se il testo è già stato pubblicato ed è vigente io direi che il MUD non si presenta già da questo anno

Ciao

Innanzi tutto grazie.
Non sono però d'accordo con il punto 1. Parrucchieri, estetisti e tatuatori sono imprese artigiane pertanto hanno l'obbligo di tenere il registro anche per i soli rifiuti non pericolosi: art. 190 c. 1 D.Lgs. 152/06 ("I soggetti che producono rifiuti non pericolosi di cui all'articolo 184, comma 3, lettere c), d) e g), hanno l'obbligo di tenere un registro di carico e scarico su cui devono annotare le informazioni sulle caratteristiche qualitative e quantitative dei rifiuti...")

art. 184. Classificazione.
3. Sono rifiuti speciali:
c) i rifiuti da lavorazioni industriali;
d) i rifiuti da lavorazioni artigianali;
g) i rifiuti derivanti dalla attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acquee dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Hatshepsut il Sab Feb 06, 2016 7:18 pm

http://cnamantova.com/gestione-dei-rifiuti-per-estetiste-parrucchieri-barbieri-tatuatori-piercer/
Leggendo il comunicato mi pongo la domanda banale (vi chiedo scusa) ma potreste chiarire perché se la norma dice:
[...] nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell’ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02 che producono rifiuti pericolosi, compresi quelli aventi codice CER 18.01.03*, relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati, possono trasportarli, in conto proprio, per una quantità massima fino a 30 chilogrammi al giorno, a un impianto che effettua operazioni autorizzate di smaltimento. L’obbligo di registrazione nel registro di carico e scarico dei rifiuti e l’obbligo di comunicazione al Catasto dei rifiuti tramite il modello unico di dichiarazione ambientale, di cui al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, si intendono assolti, anche ai fini del trasporto in conto proprio, attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto [...]

a) dove è scritto che tale semplificazione si estende anche a coloro che conferiscono c/terzi (pericolosi e non), in tutto l’articolo si parla solo di coloro che trasportano c/proprio;
b) che per impianto che effettua operazioni autorizzate di smaltimento si intende riferito anche ai taglienti/infetti se si conferiscono anche quei rifiuti (e questi impianti non sono proprio fuori dall’uscio!!)

Non capisco come si voglia da un lato perseguire chi getta un mozzicone per terra (Giusto!! e almeno paga in “salute” il fatto di inquinare) e alleggerire anche se solo burocraticamente chi le lamette del negozio le porta a casa e le mette nella spazzatura domestica e i flacone di ammoniaca li smaltisce con il sacco della nettezza urbana (nessun Comune/Ente ha mai fatto verifiche, mi risulta).
Sbaglio Question
avatar
Hatshepsut
Membro della community

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 18.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Sciùr Colombo il Gio Mar 03, 2016 10:26 am

Ciao a tutti, chiedo aiuto per togliermi questo dubbio: mi confermate che l'esenzione dalla tenuta di registro c/s e MUD per queste attività è estesa a TUTTI i rifiuti pericolosi?
Così ho sentito anche al recente convegno MUD a Milano.

Ma io sono giorni che rileggo l'art. 69 al punto in cui trovo scritto: ...che producono rifiuti pericolosi, compresi quelli aventi codice CER 18.01.03*, relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati...
Se io considerassi la frase tra le virgole "compresi quelli aventi codice CER 18.01.03*" come un inciso e la tolgliessi,
mi rimarrebbe: ...che producono rifiuti pericolosi relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati...
Se il Legislatore avesse voluto esentare tutti i rifiuti pericolosi, perchè avrebbe dovuto inserito questa precisazione?

Quindi, fatemi dormire tranquillo: esenzione per tutti i pericolosi o solo quelli relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati?

Su Ecoceved, a questa domanda, rispondono riscrivendo tale e quale l'art. 69 senza niente aggiurgervi.
avatar
Sciùr Colombo
Utente Attivo

Messaggi : 157
Data d'iscrizione : 07.01.14
Età : 45
Località : Varese

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  luanap il Gio Mar 03, 2016 11:53 am

Sciùr Colombo ha scritto:Ciao a tutti, chiedo aiuto per togliermi questo dubbio: mi confermate che l'esenzione dalla tenuta di registro c/s e MUD per queste attività è estesa a TUTTI i rifiuti pericolosi?
Così ho sentito anche al recente convegno MUD a Milano.

Ma io sono giorni che rileggo l'art. 69 al punto in cui trovo scritto: ...che producono rifiuti pericolosi, compresi quelli aventi codice CER 18.01.03*, relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati...
Se io considerassi la frase tra le virgole "compresi quelli aventi codice CER 18.01.03*" come un inciso e la tolgliessi,
mi rimarrebbe: ...che producono rifiuti pericolosi relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati...
Se il Legislatore avesse voluto esentare tutti i rifiuti pericolosi, perchè avrebbe dovuto inserito questa precisazione?

Quindi, fatemi dormire tranquillo: esenzione per tutti i pericolosi o solo quelli relativi ad aghi, siringhe e oggetti taglienti usati?

Su Ecoceved, a questa domanda, rispondono riscrivendo tale e quale l'art. 69 senza niente aggiurgervi.

L'esenzione per il 180103* c'era già dal 2011 se non vado errando, quindi se fosse come dici tu sarebbe una semplice ripetizione dell'esenzione. Secondo me semplicemente il legislatore non si è espresso chiaramente (cosa che non succede quasi mai!!! bouncenn )
avatar
luanap
Utente Attivo

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 18.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Sciùr Colombo il Ven Mar 04, 2016 10:17 am

Ok allora lascio stare la grammatica e libero estetiste e simili da registri e MUD per i loro rifiuti pericolosi.

Grazie!
avatar
Sciùr Colombo
Utente Attivo

Messaggi : 157
Data d'iscrizione : 07.01.14
Età : 45
Località : Varese

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Hatshepsut il Sab Apr 09, 2016 11:37 pm

Mi confermate che l’esenzione è quindi da intendere in tutte le fattispecie:
- produzione pericolosi e/o 180103 con conferimento a smaltitore
- produzione pericoloso e/o 180103 con trasporto in c/proprio
pale
avatar
Hatshepsut
Membro della community

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 18.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegato ambientale e gestione rifiuti per talune attività economiche a ridotto impatto ambientale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum