Ultimi argomenti
» spazzamento spazi industriali
Da magonero Ieri alle 9:20 pm

» ESCLUSIONE NOMINA CONSULENTE ADR
Da cescal64 Ieri alle 4:23 pm

» Trovare la sede legale
Da Spigola Ven Gen 18, 2019 11:06 am

» MUD senza registro c/s
Da vp88 Mer Gen 16, 2019 5:27 pm

» TRACCIAMENTO MACERIE DA SISMA ABRUZZO
Da vp88 Mar Gen 15, 2019 7:10 pm

» Schedario di carico e scarico RAEE
Da simone1980 Lun Gen 14, 2019 2:29 pm

» Cantiere terre e rocce
Da Mike80 Lun Gen 14, 2019 11:15 am

» MUD 2019, si sa qualcosa?
Da Admin Gio Gen 10, 2019 7:49 pm

» Spes ultima dea
Da Admin Gio Gen 10, 2019 7:41 pm

» FIR : Detentore diverso dal Produttore
Da Introzzi Gio Gen 10, 2019 7:23 am


AEE SEQUESTRATI

Andare in basso

AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Gio Nov 19, 2015 6:07 pm

Buongiorno. Vorrei sapere se qualcuno del forum ha esperienza per il recupero/smaltimento, previa distruzione ( prodotto reso inutilizzabile ) di AEE provenienti
da sequestro operato da autorità giudiziaria (contraffazione ?). La mia ipotesi di lavoro sarebbe questa:0) acquisizione del verbale di dissequestro operato dalla PG e delle prescrizioni del dispositivo 1) presa in carico dei materiali in R13 con DDT e FIR con codice CER presunto (non posso che fare ipotesi non avendo a disposizione il campione perchè indisponibile ) previa operazione meccanica che renda inutilizzabile la merce 2) caratterizzazione del AEE ( anzi del RAEE, visto che a questo punto è diventato un rifiuto) 3) registrazione in registro c/s e operazione di trattamento sulla base dell'esito di caratterizzazione.
attendo pareri, consigli et suggerimenti vari.
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  beltrale il Gio Nov 19, 2015 7:33 pm

Penso tu debba seguire il piano di dissequestro in quanto si tratta di un "obbligo" di disfarsi..,ragionevolmente quindi il produttore sequestrato deve prima dire al magistrato dove porti il tutto..e poi arrivi tu..


avatar
beltrale
Utente Attivo

Messaggi : 974
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Gio Nov 19, 2015 9:16 pm

Grazie per la tua collaborazione. A dire il vero la pratica di dissequestro viene seguita da una agenzia accreditata che è stata già incaricata formalmente dall'AG a seguito del dissequestro e con ordine di distruzione della merce. Mi interessava un parere sulla gestione post-presa in consegna della merce.
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  beltrale il Gio Nov 19, 2015 10:59 pm

Dubito che esista un CER presunto da confermare a destino ma una caratterizzazione,

se si tratta di contraffazione sarà certamente contraffazione di qualcosa di concreto che sicuramente saprai definire.

avatar
beltrale
Utente Attivo

Messaggi : 974
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Gio Nov 19, 2015 11:19 pm

paradosso: fin quando la merce non viene liberata non te ne danno un campione per fare la caratterizzazione. il provvedimento prevede la "distruzione" della merce e il suo "smaltimento".senza alcuna classificazione o CER .solo descrizione della merce  contenuta nei colli. per questo pensavo: trasporto con DDT in impianto ( è ancora merce), "distruzione" a mezzo di mezzo meccanico ( bisogna renderla inservibile)--> caratterizzazione ------> scelta della modalità di recupero/smaltimento
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Supremoanziano il Ven Nov 20, 2015 10:17 am

Premetto che non ho nessuna esperienza in casi come questi, ma tento di usare il cervello:
l'AEE diventa un rifiuto quando l'AG decide di distruggerlo. Quindi si deve capire chi è il produttore del rifiuto. Secondo me è l'AG ma non potendo intestare a lei il FIR, quest'ultimo dovrà riportare nella prima casella gli estremi del detentore. Trovo alcune analogie con gli autoveicoli dissequestrati destinati alla rottamazione.
Escluderei che sia un RAEE perchè è ben vero che l'AEE è integro ma c'è la volontà espressa della sua distruzione, cosa contraria alla filosofia della legge.

Raeccomi ha scritto:...per questo pensavo: trasporto con DDT in impianto ( è ancora merce),
Secondo me non è più "merce", è già un rifiuto, proprio a seguito della decisione dell'AG.
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Ven Nov 20, 2015 10:34 am

Ricapitolo e chiarisco : la merce (AEE) è stata dissequestrata ed è stato dato incarico ad una agenzia autorizzata di i/e di provvedere alla distruzione (ovvero renderla inutilizzabile).
quindi il detentore è individuato in forma pacifica. il problema che mi pongo è un altro: effettuata la distruzione della merce ( ad esempio la schiacci con il polipo /gru) devi portarla in impianto per effettuare il recupero/smaltimento definitivo. la domanda è sulle seguenti ipotesi :
1) la trasporti con ddt e quindi come merce una volta effettuata lo schiacciamento che la rende inutilizzabile ? mi sorge un serio dubbio perchè in ingresso io dovrei far entrare necessariamente con FIR, anche perchè  di rifiuto si tratta.
2)la trasporto con FIR attribuendo un codice CER più opportuno alle AEE divenute RAEE a seguito della distruzione?
3)una volta effettuata la "distruzione" presso i locali del detentore (l'agenzia di i/e incaricata) provvedo alla caratterizzazione ( anche solo per escludere la presenza di componenti che mi rendono pericoloso il rifiuto) e con certificazione alla mano provvedo al trasporto presso il mio impianto con FIR e CER più opportuno.
That' s the question...
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Admin il Ven Nov 20, 2015 11:22 am

Premesso pacificamente che siamo già in presenza di un rifiuto (obbligo di disfarsi), io vedo un'altra criticità.
Cosa si intende per distruzione? Se è un attività talmente impattante da modificare la natura o la composizione del rifiuto siamo in presenza di un trattamento di rifiuti, che è assoggettato ad autorizzazione.
Io ricordo che, in caso di capi contraffatti, la GdF si limitava a renderli inutilizzabili (le borse venivano sfregiate con un temperino, gli indumenti strappati).
Tu parli di distruggere con mezzi meccanici, che è altra cosa. Anche perchè per distruggere un apparecchiatura bisognerebbe preventivamente bonificarla (rimozione di fluidi e componenti pericolosi).
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6542
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Supremoanziano il Ven Nov 20, 2015 11:55 am

Quoto Admin,
schiacciare i RAEE con la gru è già un trattamento che deve essere autorizzato ed è successivo alla caratterizzazione ed assegnazione del CER.
Era un AEE? Dopo la decisione dell'AG è diventato un RAEE? Se ciò è vero, allora si segue il dlgs 49/14 e il dma 65/10
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Ven Nov 20, 2015 12:05 pm

certo.  lo scopo è evidentemente quello che hai detto tu ovvero formalmente renderli inutilizzabili. in altro caso analogo  mi è stato riferito che la GDF ha chiesto che venissero schiacciati meccanicamente prima di portarli in impianto in loro presenza, al momento della presa in carico.
Non credo che la merce dissequestrata sia già un RAEE: è ancora un AEE di fatto. a mio giudizio è l'operazione che la rende inutilizzabile che la rende anche RAEE (perlomeno usando una certa logica)

il problema però è il trasporto : va fatta la prima  caratterizzazione o ci fidiamo per similitudine con analoghe apparecchiature a norma di legge? io ho optato per la caratterizzazione prima del conferimento .meglio andare cauti in questi casi. non si sa mai.
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Supremoanziano il Ven Nov 20, 2015 12:21 pm

Raeccomi ha scritto:Non credo che la merce dissequestrata sia già un RAEE: è ancora un AEE di fatto. a mio giudizio è l'operazione che la rende inutilizzabile che la rende anche RAEE

Un consiglio spassionato: ripàssati la definizione di "rifiuto". Art. 183 comma 1 lettera a) del Testo Unico.
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Ven Nov 20, 2015 12:50 pm

Supremoanziano Poca filosofia.... cortesemente. Non cerco professori. Cerco qualcuno che abbia voglia di confrontarsi su temi concreti per arricchire le conoscenze e le competenze. I tuoi suggerimenti non mi sono utili allo scopo. Grazie
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Supremoanziano il Ven Nov 20, 2015 12:58 pm

Raeccomi ha scritto:Supremoanziano  Poca filosofia.... cortesemente. Non cerco professori. Cerco qualcuno che abbia voglia di confrontarsi su temi concreti per arricchire le conoscenze e le competenze. I tuoi suggerimenti non mi sono utili allo scopo. Grazie

Scusami, era solo un tentativo per evitarti problemi (grossi) in futuro.
Si intuisce bene, da quello che scrivi, che tu conosci alla perfezione sia la definizione di rifiuto che quella di RAEE...
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Ven Nov 20, 2015 1:06 pm

ok. accetto la sfida. visto che fai tanto il saputello prova a convincermi del motivo per cui una AEE, ancora impaccata,funzionante e di cui l'autorità giudiziaria non si vuole assolutamente "disfare" ma anzi pretende che venga resa inservibile proprio a motivo del suo valore economico, benchè non conforme alle norme CE (evidentemente il motivo del sequestro), dovrebbe essere di per se un RAEE. ma me lo devi dimostrare rifacendoti integralmente all'art. 183.
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  isamonfroni il Ven Nov 20, 2015 3:04 pm

Ragazzi, state calmi ed evitate sfide e voli pindarici.

La Roba contraffatta e posta sotto sequestro dall'AG é già un rifiuto proprio perchè il detentore (custode giudiziario nominato dall'AG) ha l'obbligo di disfarsene evidentemente a seguito di opportuna ordinanza emessa dall'AG.
Su questo non si discute.

Personalmente non ho mai fatto i RAEE, però nel passato ho fatto un sacco di bottiglie di whisky scadute e/o contraffatte e sequestrate e dunque credo proprio che i passi da seguire siano molto simili.

1) avanzare e ottenere richiesta di rimozione sigilli [non dissequestro] allo scopo di effettuare un sopralluogo e censimento delle apparecchiature presenti. E qui già si capisce se sono pericolosi oppure no [e si capisce anche di quali AEE parliamo... radioline?, frigoriferi?, lavatrici? PC? ecc...] - eventualmente con l'assistenza della GdF che controlli che non te li metti in tasca

2) durante il censimento si assegnano i codici CER - francamente sarà molto difficile campionare e fare un'analisi chimica dei RAEE che proprio per le loro caratteristiche merceologiche non possono essere campionati in modo rappresentativo e neppure razionalmente e seriamente analizzati - se nonostante tutto, qualcuno campionerà ( Shocked ) la GdF presente verbalizzerà l'operazione

3) trasporto, con mezzo opportunamente autorizzato, accompagnato da FIR presso un impianto appositamente autorizzato al trattamento dei RAEE - trasporto ovviamente scortato dalla GdF che controllerà che l'autista non si fermi per strada a vendere le radioline tarocche

4) distruzione mediante smontaggio, schiacciamento, frantumazione, triturazione (e chi più ne ha più ne metta) di queste dannate radioline, svolta presso impianto espressamente autorizzato - sempre sotto il controllo della GdF. E voglio proprio vedere chi si azzarda a dire che a questo punto questi maledetti aggeggi non sono stati resi inservibili

5) le risulte di questo dolce pretrattamento secondo me si possono pure recuperare nella filiera dei metalli, plastiche ecc... perchè i motivi di pericolosità per i quali sono stati sequestrati [assenza di marcatura CE e violazione delle norme sull'IVA e sui dazi di importazione] sono definitivamente venuti a cessare e la GdF può tranquillamente verbalizzare che a questo punto sarà piuttosto difficile riutilizzarli per lo stesso scopo per cui sono stati costruiti.

6) al termine di questa operazione, documenti alla mano si può chiedere il dissequestro dell'area di stoccaggio di questa roba.

Ovviamente, secondo me, l'AG dovrebbe pretendere un opportuno piano di gestione, ovverossia un progettino, che racconti per benino queste cose e che il magistrato possa approvare prima di concedere il dissequestro.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12635
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Nov 20, 2015 4:28 pm

isamonfroni ha scritto:...
Ovviamente, secondo me, l'AG dovrebbe pretendere un opportuno piano di gestione, ovverossia un progettino, che racconti per benino queste cose e che il magistrato possa approvare prima di concedere il dissequestro.

A me risulta che appunto si prescriva il "piano di rimozione", quando c'è qualcosa che si ha l'obbligo di "dismettere," al detentore: che appunto di solito è il custode giudiziario dell'ex-bene, che è diventato rifiuto nel momento stesso in cui il GIP ha emesso convalida del dispositivo di sequestro per successiva eliminazione.
L'A.G. esamina il piano, ne verifica la congruità rispetto al ripristino delle condizioni di legittimità e quindi dà l'ok, oppure impartisce ulteriori disposizioni. In quei casi designa anche quale corpo di AG, anche con ausiliari appositamente delegati, abbia il compito di sorvergliare il corretto svolgimento delle operazioni.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3743
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Ven Nov 20, 2015 8:36 pm

Mi sono fatto mandare l'autorizzazione  e il verbale di distruzione merci  di un analogo caso sequestro AEE. Si tratta, appunto, di una prescrizione di "distruzione merci mediante triturazione" "a fronte del quale è stato emesso formulario FIR..... "... segue indicazione dei dati di formulario. non vi è traccia di riferimento al Dlgs 152/06 nemmeno per quanto attiene il criterio di classificazione  o di caratterizzazione della merce distrutta divenuta rifiuto . Appare evidente che è stata fatta una valutazione "di fatto" e relativa assegnazione ad un codice CER 16.....  . Nessuna prescrizione, nessun piano di rimozione ma solo l'indicazione dell'impianto di destinazione finale della merce (suppongo previa presa visione dell'Autorizzazione).Ovviamente la distruzione è stata eseguita alla presenza del funzionario incaricato.Tant'è.
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  beltrale il Sab Nov 21, 2015 6:39 pm

..si ma io intendo "a fronte del quale" come <<prima del trasporto sono stati classificati i rifiuti ed è stato emesso il formulario come di consuetudine, quindi PRIMA del viaggio>>--

poi..segui pur tu le prassi che sono state adottate in altri casi analoghi.

il fir è citato nel DLGS 152/06 come nel defunto Dlgs 22/97 e dei DM applicativi e circolari esplicative..

dubito che la problematica maggiore sia identificare che siccome una legge non è riportata allora vuol dire che non deve essere rispettata o tenuta in considerazione,,


avatar
beltrale
Utente Attivo

Messaggi : 974
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Lun Nov 23, 2015 10:06 am

certo che va fatta la classificazione. su questo non ho dubbi. anzi a me stupisce che non venga richiesta anche la caratterizzazione.
alla riga in cui hai scritto " il fir è citato nel DLGS 152/06 come nel defunto Dlgs 22/97 e dei DM applicativi e circolari esplicative.., però, mi sono messo a piangere. un minimo di fiducia sulla preparazione essenziale del prossimo bisognerebbe averla Smile Smile Smile Smile
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Nov 23, 2015 11:24 am

Raeccomi ha scritto: prova a convincermi del motivo per cui una AEE, ancora impaccata,funzionante e di cui l'autorità giudiziaria non si vuole assolutamente "disfare" ma anzi pretende che venga resa inservibile  proprio a motivo del suo valore economico, benchè non conforme alle norme CE (evidentemente il motivo del sequestro), dovrebbe essere  di per se un RAEE. ma me lo devi dimostrare rifacendoti integralmente all'art. 183.
Allora, ci provo io a convincerti, ed anche a darti delle indicazioni operative su quella benedetta classificazione.  
L'A.G. non se ne vuole "disfare" lei, perchè la merce non è sua nè è in sua detenzione.
L'.A.G. vuole giustamente e dovutamente che questa merce, per quanto nuova e funzionante e ancora impacchettata NON venga messa in commercio da alcuno, e per nessuna ragione, perchè è proprio la commercializzazione che costituisce reato, trattandosi di articoli non conformi ai requisiti di lecita commercializzazione. Dunque, ordina al detentore di disfarsene in modo che non sia più commercializzabile; da quel momento, il detentore ha obbligo di disfarsene ed ecco perchè è dal momento dell'ordinanza che quella merce, ancora imballata, nuova e funzionante, diventa rifuto, ai sensi dell'art. 183 commillo 1 letterilla a), specificamente perchè il detentore ha l'obbligo di disfarsene. Ma mi pareva che già la risposta di isamonfroni fosse esaustiva, in tal senso.

Detto questo, per quanto riguarda la classificazione del rifiuto di certo stiamo parlando di "prodotti inutilizzabili", ed alla legge non importa una ceppa se siano inutilizzabili perchè fuori specifica, ossia usciti male dalla produzione regolare, oppure perchè inutilizzabili per motivi giuridici (es: impianto di alimentazione non conforme ai RES), quindi sicuramente stiamo parlando di un 16 03 xx.
la definizione delle ultime due cifre è ricavabile ANCHE SENZA ALCUNA ANALISI dal tipo di prodotto, nel ns. caso dal tipo di AEE originale, che ci dirà proprio in base alle caratteristiche costruttive se è un rifiuto organico o inorganico ma anche se come rifiuto sia o meno pericoloso.
Una volta conferito all'impianto cui è stata assegnata la "distruzione" meccanica, qualunque sia il RAEE in parola dopo il trattamento di distruzione il relativo codice cer sarà senza dubbio un 19-qualcosa, verosimilmente un 19 12 xx/xy*.
A volte capita che ci sia qualche magistrato che conosca la normativa, e può succedere addirittura che si sia reso o che lo abbiano reso edotto di come si assegna un CER... non vedo perchè avrebbe dovuto richiedere una "caratterizzazione": il rifiuto è caratterizzabile merceologicamente con la procedura che ti ho appena spiegato.
In sintesi: se stai cercando appiglio normativo per richiedere le spese per delle analisi, smettila di sperarci, perchè mai come in questo caso non servono pur avendo di fronte dei materiali con ipotetici "codici a specchio" ma è il motivo stesso di non conformità del prodotto sequestrato a dirti di che si sta trattando.    
Ti faccio degli esempi: 1) addobbi natalizi luminosi con cavi non conformi alle specifiche tecniche di settore e in materiali plastici con tenore di piombo superiore ai limiti : comunque, non ci sarà mai piombo superiore allo 0,3%, quindi il codice CER sarà 16 03 06; 2) impianti condizionatori (o frigoriferi) con gas refrigeranti di tipo interdetto in ambito UE; comunque, il gas refrigerante è quello che rende ambientalmente pericoloso il rifiuto anche per quelli ammessi, e quindi il codice sarà comunque 16 03 03*.  

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3743
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Raeccomi il Lun Nov 23, 2015 11:42 am

grazie Aurora Brancia .mi hai assolutamente convinto.Wink  erano le informazioni e (in alcuni passaggi) le conferme che cercavo.  la caratterizzazione invece era proprio per evitare una possibile "mancanza" nella corretta procedura da adottare . meglio cosi. ti ringrazio per la precisione.
ps: il problema nasce essenzialmente dalla indisponibilità del decreto di dissequestro e del suo contenuto: diciamo un eccesso di cautela nel dover svolgere una attività che fai per la prima volta e che riguarda anche il coinvolgimento di A.G. . non credo faccia male. thanks
avatar
Raeccomi
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 18.04.15
Località : Calabria

Torna in alto Andare in basso

Re: AEE SEQUESTRATI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum