Ultimi argomenti
» Sentenza Corte Europea c115-03 2004 e registro
Da marcogio85 Gio Dic 08, 2016 8:20 pm

» mancato versamento contributo SISTRI 2016 pagarlo oggi oppure no
Da Enrico Mer Dic 07, 2016 8:55 pm

» CER nastri in gomma
Da euclione Mer Dic 07, 2016 7:10 pm

» SALDATURA AD ARIA CALDA - EMISSIONI IN ATMOSFERA
Da Aurora Brancia Mer Dic 07, 2016 1:03 am

» milleproroghe
Da benassaisergio Mar Dic 06, 2016 12:43 am

» Problema pagamento Albo autotrasporto 2017 ..
Da kompei77 Lun Dic 05, 2016 6:22 pm

» Roma: rifiuti da attività edilizie
Da PiazzaPulita Lun Dic 05, 2016 1:44 pm

» lavaggio vasche chi è il produttore del rifiuto
Da fallacara ecologia Ven Dic 02, 2016 4:39 pm

» disposizione speciale 375/2015
Da cirillo Ven Dic 02, 2016 4:03 pm

» Trasporto transfrontaliero Raee - qualche chiarimento.
Da Userro Ven Dic 02, 2016 10:26 am


rifiuti e batterie al litio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

rifiuti e batterie al litio

Messaggio  vaghestelledellorsa il Ven Ott 23, 2015 10:26 am

Lo so potrebbe sembrare una questione di lana caprina ....
il CER 200133* (visto che spesso ci ritroviamo vecchie pile al Ni-Cd) richiama esplicitamente batterie ed accumulatori "indifferenziati" tipici della raccolta urbana che avviene nei totem fuori dai tabacchini, ok?
Ma lì dentro ci va a finire di tutto, comprese pile al litio (quelle a bottone) o al litio polimerico (quelle dei cellulari): ora, per chi si diletta di trasporto merci pericolose via aerea, sappiamo quanto pericolose possano essere le batterie al litio polimerico (da quando sono precipitati alcuni aerei il tema è diventato di moda e da qualche anno se n'é occupato anche l'ADR) Shocked

Assai istruttiva la lettura della DS 636 come modificata dall'ADR 2015

Disp. speciale ADR 636 lettera b: ha scritto:  le pile e le batterie al litio con una massa lorda non superiore a 500 g ciascuna oppure le pile al litio ionico con una potenza espressa in Watt/ore non superiore a 20 Wh, le batterie al litio ionico con una potenza espressa in Watt/ore non superiore a 100 Wh,  le pile al litio metallico con un contenuto di litio non superiore a 1 g  e le batterie al litio metallico con un contenuto complessivo di litio non superiore a 2 g, anche se non sono contenute in apparecchiature, raccolte e consegnate per il trasporto al fine dello smaltimento o del riciclo, insieme o meno ad altre pile o batterie non al litio, non sono sottoposte alle altre disposizioni dell’ADR, compresa la disposizione speciale 376 e il paragrafo  2.2.9.1.7, nel caso in cui soddisfino le seguenti condizioni:

i. siano applicate le disposizioni dell’istruzione di imballaggio  P909 del 4.1.4.1 ad eccezione dei requisiti aggiuntivi 1 e 2;
ii. sia attuato un sistema di garanzia della qualità per garantire che la quantità totale di pile o batterie al litio per unità di trasporto non superi i 333 kg;

NOTA: La quantità totale di pile e batterie al litio nel carico misto può essere valutata per mezzo di un metodo statistico incluso nel sistema di garanzia della qualità. Su richiesta, una copia delle registrazioni di garanzia della qualità deve essere messa a disposizione dell’autorità competente.

iii. I colli siano contrassegnati con la marcatura “BATTERIE AL LITIO PER LO SMALTIMENTO” oppure “BATTERIE AL LITIO PER IL RICICLO” a seconda del caso.  

Arrivo al punto, e NON dico di far viaggiare in ADR 'sta roba ma:
1) qualcuno di Voi si è preoccupato di far viaggiare in colli omologati (vedi Istruz imball. 909) questo mix di batterie contenenti ANCHE batterie al litio ? oppure in imballaggi robusti aventi massa lorda max 30 kg ??
2) e se SI ,  rispettate la "NOTA" suddetta che ci chiede una copia delle registrazioni (carta canta !)  di non aver superato 333 kg per unità di trasporto ?
3) non ho mai visto colli contrassegnati con marcatura di cui al precedente pt. iii)   e Voi ??? pale

vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: rifiuti e batterie al litio

Messaggio  tfrab il Ven Ott 23, 2015 12:55 pm

mi sono interrogato anche io sull'argomento, in passato. si può provare un po' a far leva sul "sia attuato un sistema di garanzia della qualità" se la raccolta è controllata, ma per quello che si raccoglie per strada non è fattibile.

IMVHO sarebbe materia per un accordo multilaterale, nell'immediato una vera soluzione confesso di non averla

tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 43
Località : Centro Italia

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum