Ultimi argomenti
» MUD senza registro c/s
Da vp88 Ieri alle 5:27 pm

» TRACCIAMENTO MACERIE DA SISMA ABRUZZO
Da vp88 Mar Gen 15, 2019 7:10 pm

» Schedario di carico e scarico RAEE
Da simone1980 Lun Gen 14, 2019 2:29 pm

» Cantiere terre e rocce
Da Mike80 Lun Gen 14, 2019 11:15 am

» spazzamento spazi industriali
Da Aurora Brancia Sab Gen 12, 2019 12:36 pm

» MUD 2019, si sa qualcosa?
Da Admin Gio Gen 10, 2019 7:49 pm

» Spes ultima dea
Da Admin Gio Gen 10, 2019 7:41 pm

» FIR : Detentore diverso dal Produttore
Da Introzzi Gio Gen 10, 2019 7:23 am

» Intermediari e formulari respinti
Da Introzzi Gio Gen 10, 2019 7:11 am

» COMPILAZIONE FIR: numero di registro da riportare sul formulario
Da Introzzi Gio Gen 10, 2019 6:50 am


Analisi chimica elettrodomestici

Andare in basso

Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  romeo2 il Lun Lug 13, 2015 4:55 pm

Buona giornata a tutti, dovrei ritirare da un produttore diversi tipi di elettrodomestici ( lavatrici, forni a incasso e piani cottura) , ma l impianto di trattamento mi dice che devo fare assolutamente l'analisi per stabilire se sono pericolosi o no, visto che il codice CER da utilizzare è a specchio (160214), voi che mi suggerite???
avatar
romeo2
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Supremoanziano il Lun Lug 13, 2015 5:13 pm

romeo2 ha scritto:Buona giornata a tutti, dovrei ritirare da un produttore diversi tipi di elettrodomestici ( lavatrici, forni a incasso e piani cottura) , ma l impianto di trattamento mi dice che devo fare assolutamente l'analisi per stabilire se sono pericolosi o no, visto che il codice CER da utilizzare è a specchio (160214), voi che mi suggerite???

Cambia impianto
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  romeo2 il Lun Lug 13, 2015 5:22 pm

perché? cosa dice di sbagliato?? vorrei avere argomenti a sostegno.
avatar
romeo2
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Admin il Lun Lug 13, 2015 5:23 pm

Quoto supremo.
Nel caso dei RAEE le analisi chimiche non servono a nulla, ammesso che siano tecnicamente fattibili.
Non c'è nulla da campionare e portare in laboratorio perchè se ne conosce benissimo la composizione.
Dai un'occhiata qui: http://www.sistriforum.com/t3960-classi-di-pericolosita-raee
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6542
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  romeo2 il Lun Lug 13, 2015 5:31 pm

Si ok, posso essere d'accordo. Ma la legge italiana dice qualcosa a riguardo????
Perché in caso di controlli come si dimostra che è pericoloso o no??? Da dove si deduce questo???
avatar
romeo2
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Supremoanziano il Lun Lug 13, 2015 5:36 pm

romeo2 ha scritto:Si ok, posso essere d'accordo. Ma la legge italiana dice qualcosa a riguardo????
Perché in caso di controlli come si dimostra che è pericoloso o no??? Da dove si deduce questo???

Crying or Very sad Crying or Very sad Mi dispiace, ma la legge italiana non dice niente. Te la devi cavare da solo.
Chiamasi rischio d'impresa.
Ah... dimenticavo: siccome uno scemo qualsiasi ti ha detto che devi fare le analisi ad un RAEE, ti avverto che i RAEE sono considerati tali solo se sono INTEGRI. Appena gli togli una vitina diventano rifiuti come tutti gli altri...
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  romeo2 il Lun Lug 13, 2015 5:42 pm

Ma infatti sono rifiuti, ovvero mica sono interi e sani.
Rischio d'impresa si, ma anche cercare di rispettare la legge.
avatar
romeo2
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Supremoanziano il Lun Lug 13, 2015 5:51 pm

romeo2 ha scritto:Ma infatti sono rifiuti, ovvero mica sono interi e sani.
Rischio d'impresa si, ma anche cercare di rispettare la legge.

Scusa, ma cosa intendi per sani?
Almeno quelli del mestiere potessero usare la terminologia corretta...
Quindi non sono RAEE...
E allora che sono?

avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1486
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  romeo2 il Lun Lug 13, 2015 6:22 pm

Sano= integro
Non sono funzionanti. Ma possono avere parti mancanti.


avatar
romeo2
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Lug 13, 2015 8:57 pm

romeo2 ha scritto:Sano= integro
Non sono funzionanti. Ma possono avere parti mancanti.

+

romeo2 ha scritto:dovrei ritirare da un produttore diversi tipi di elettrodomestici ( lavatrici, forni a incasso e piani cottura)

mi fa pensare che si tratti di cose "ritirate" da un rivenditore di "raee nuovi", ad esempio, se non di prodotti scartati proprio dal loro produttore, per un motivo o per un altro.
in questo secondo caso (interi, non funzionanti, magari mancanti di pezzi cannibalizzabili per altri similari o rivendibili come ricambi), il codice è sì di famiglia 16, ma nulla a che vedere con i RAEE perchè sarebbero dei prodotti "fuori specifica", quindi ragionevolmente 16 03 04, ed in quel caso una bella dichiarazione del produttore sull'assenza di "componenti pericolose" può risultare dirimente  
vale peraltro lo stesso discorso dei "RAEE", cui io ovvierei con caratterizzazioni di tipo merceologico, debitamente motivate e supportate, che non piuttosto con analisi chimiche nel senso di strumentali (anche l'analisi merceologica è di tipo chimico, ansi fisico-chimico se proprio vogliamo sottilizzare). Teniamo  presente che l'eventuale pericolosità dei RAEE è tipizzatissima dalla stessa loro descrizione normativa, ed una volta stabilite le caratteristiche di "multimateriale" tipica dei singoli tipi di elettrodomestico è a quella componentistica lì che si fa ricorso.
certo, se una volta che si compila il FIR alla voce descrizione del rifiuto ci si segna pure di che parliamo, e se si ha il buon gusto di mandare il tutto a recupero di materia, si ha anche la possibilità di confrontarsi con un impianto in possesso anche del know how necessario ad accettare una caratterizzazione non strumentale e che non cominci con i più che superflui parametri "antimonio, arsenico, berillio, boro, cadmio..."

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3742
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: Analisi chimica elettrodomestici

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum