Ultimi argomenti
» centro di raccolta e sanzioni
Da Admin Ven Ago 10, 2018 6:09 pm

» Un po' di storia...
Da Admin Gio Ago 09, 2018 3:54 pm

» Incidente Borgo Panigale
Da tfrab Gio Ago 09, 2018 1:08 pm

» Fatturazione in rapporto di intermediazione rifiuti
Da Paolo UD Mer Ago 08, 2018 10:12 am

» SISTRI 2.0 ?
Da fabiodafirenze Mar Ago 07, 2018 6:05 pm

» Smaltimento fusti ferro
Da Admin Dom Ago 05, 2018 2:34 pm

» Punto vendita AEE e obbligo schedario
Da marcogio85 Dom Ago 05, 2018 2:12 pm

» 170904, 170107 (macerie) dal 1° giugno
Da Claudia00 Mer Ago 01, 2018 8:59 pm

» Tempo a disposizione per la classificazione del rifiuto dopo la sua produzione
Da magonero Mar Lug 31, 2018 9:05 pm

» vasca interrata
Da matteorossi Mar Lug 31, 2018 9:54 am


DL 91/2014

Andare in basso

260614

Messaggio 

DL 91/2014




Sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 24 giugno 2014 è stato pubblicato il Decreto Legge n. 91/2014.  

All’art. 14 di tale Decreto, comma 2, è prevista un’importante modifica per quanto riguarda il SISTRI. Si prevede infatti che:
2. Entro  sessanta  giorni  dall'entrata  in  vigore  del  presente decreto, il sistema di tracciabilita' dei rifiuti e' semplificato, ai sensi dell'articolo 188-bis, comma 4-bis, del decreto  legislativo  6 aprile  2006,  n.  152,  in  via  prioritaria,   con   l'applicazione dell'interoperabilita' e la sostituzione dei dispositivi  token  usb, senza ulteriori oneri per la finanza pubblica.

Naturalmente, come aveva già sottolineato Admin, si deve attendere la conversione in legge. Ma comunque il decreto è già esecutivo.

Sarebbe utile sapere cosa stanno veramente "architettando al Ministero
avatar
benassaisergio
Utente Attivo

Messaggi : 684
Data d'iscrizione : 29.03.10

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

DL 91/2014 :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Giu 26, 2014 12:30 pm  Mauro.Fante

Buongiorbo a tutti.
In merito a questo articolo una considerazione personale (potrei anche sbagliare):
"in  via  prioritaria,   con   l'applicazione dell'interoperabilita' e la sostituzione dei dispositivi  token usb"
personalmente capisco che elimineranno i dispositivi a quegli impianto e/o trasportatori che dispongoni di software personali in interoperabilità con il SISTRI.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Giu 26, 2014 5:43 pm  -bz8-

Buonasera a tutti
chiedo un aiuto a chi meglio di me sa districarsi fra le varie leggi.
Al comma 3 dell'art.14 di questo decreto si recita:
"All'articolo 10, comma 2, del decreto-legge 10 dicembre 2013, n. 150, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2013, n.15, le parole "30 giugno" sono sostituite dalle seguenti: "30 novembre"".

Sono andato a ricercare a ritroso tutti i riferimenti passati (sono altri 3 decreti) per capire quale scadenza del 30 giugno è stata prorogata al 30 novembre, ma dopo un'ora di ricerche, per miei limiti, non ne sono venuto a capo.
C'è qualcuno che sa trovare meglio di me la risposta?
Grazie a tutti
Ciao

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Giu 26, 2014 7:52 pm  euclione

-bz8- ha scritto:Buonasera a tutti
chiedo un aiuto a chi meglio di me sa districarsi fra le varie leggi.
Al comma 3 dell'art.14 di questo decreto si recita:
"All'articolo 10, comma 2, del decreto-legge 10 dicembre 2013, n. 150, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2013, n.15, le parole "30 giugno" sono sostituite dalle seguenti: "30 novembre"".

Sono andato a ricercare a ritroso tutti i riferimenti passati (sono altri 3 decreti) per capire quale scadenza del 30 giugno è stata prorogata al 30 novembre, ma dopo un'ora di ricerche, per miei limiti, non ne sono venuto a capo.
C'è qualcuno che sa trovare meglio di me la risposta?
Grazie a tutti
Ciao

----
Rinviato il termine del versamento del contributo SISTRI? Ci hanno sperato in tanti. Nossignore. Ma capire di che si tratta è una vera caccia al tesoro, perchè la norma ti rimbalza a cascata a tre diverse disposizioni di rinvio contenute in altrettante leggi. Dovrebbe essere proibito legiferare in questo modo.

Comunque, armandoci di santa pazienza e benedicendo google, troviamo che il termine rinviato è questo: Dalle "Disposizioni urgenti su rifiuti in Campania e post-emergenza sisma in Abruzzo", Decreto Legge , testo coordinato 30.12.2009 n° 195 , G.U. 27.02.2010, articolo 11, comma 2-ter, "In fase transitoria, fino e non oltre il 31 dicembre 2010, le sole attivita' di raccolta, di spazzamento e di trasporto dei rifiuti e di smaltimento o recupero inerenti alla raccolta differenziata continuano ad essere gestite secondo le attuali modalita' e forme procedimentali dai comuni."

Amen.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Giu 26, 2014 9:02 pm  -bz8-

Grazie davvero.
Ciao

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Giu 27, 2014 5:32 pm  pastorenomade

Non ho letto il decreto ma un funzionario regionale mi dice che all'art. 15 del DL hanno abolito tutte le soglie dei quantitativi per la verifica di assoggettabilità (All.IV alla parte seconda, circa 80 voci). Per cui qualsiasi attività di recupero/smaltimento, indipendentemente dai quantitativi gestiti dovrà essere sottoposta alla verifica di assoggettabilità a VIA!
 Shocked  FOLLIA PURA!

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Lug 15, 2014 4:33 pm  Admin

La legge di conversione è all'esame del Senato.
Presentata, come di consueto, una gran mole di proposte emendative; quelle riguardanti i rifiuti interessano gli articoli 13, 14, 15 e 17.
Sul Sistri, più o meno, dalla 14.10 alla 14.30.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Ago 05, 2014 10:51 am  Admin

Oggi in Aula il voto sulla questione di fiducia posta dal Governo sull'approvazione, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, dell'articolo unico del disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, recante disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonché per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europea (Approvato dal Senato) (C. 2568) nel testo approvato dalla Commissione a seguito del rinvio deliberato dall'Assemblea.

Fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Ago 06, 2014 11:52 am  Admin

Con 352 voti favorevoli, 193 contrari e 7 astenuti, l'aula della Camera ha votato ieri sera la questione di fiducia posta dal Governo sull'approvazione, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, del ddl di conversione del decreto Competitività n. 91/2014 nel testo approvato il 4 agosto dalle Commissioni riunite Ambiente-Attività Produttive a seguito del rinvio deliberato dall'assemblea.
Oggi è previsto l'esame degli ordini del giorno e nel pomeriggio il voto finale sul provvedimento. Una volta passato l'esame della Camera, il ddl tornerà al Senato dove, teoricamente entro venerdì, dovrebbe essere licenziato definitivamente prima della pausa estiva, dato che scade il 23 agosto.

Il testo aggiornato con le modifiche apportate dalla Camera: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Ago 06, 2014 10:39 pm  Aurora Brancia

non ci penso nemmeno a collazionarmi tutto, ho capito che adesso avrò la nonsomaiquantesima versione del 152 in solo 8 anni e 4 mesi.
Riforme, ok: ma la smettessero di riformare sempre la stessa norma!
Proviamo, adesso, prima ad applicarla tutta e bene tutti, OdV e magistrati compresi, così ci rendiamo conto di cosa ci sia che non va o non torna fattibile, e poi fra 3-4 anni la facciamo1 volta e per sempre che io non deva impazzire con le date di modifiche quando il lavoro me lo impone.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Ago 07, 2014 9:08 am  Admin

Questo il quadro di sintesi dalla relazione sul sito della Camera:

Le misure in materia ambientale
Il decreto legge contiene numerose disposizioni in materia ambientale, molte delle quali aggiunte ovvero modificate nel corso dell’esame al Senato, che incidono in diversi ambiti di tale materia.
In particolare, riguardo alle principali disposizioni in materia di difesa del suolo si segnala che:

  • si introduce una nuova disciplina per l'utilizzo delle risorse finanziarie e la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico al fine di prevedere, tra l’altro, l'immediato subentro dei Presidenti delle regioni nelle funzioni dei Commissari straordinari delegati e nella titolarità delle relative contabilità speciali, nonchél'istituzione di una apposita struttura di missione (commi 1-7-bis, 9, 11 e 13 dell’art. 10). Durante l'esame presso le Commissioni riunite è stata inserita una norma finalizzata a prevedere, nei casi di cessazione anticipata, per qualsiasi causa, dalla carica di Presidente della Giunta regionale, la cessazione delle funzioni commissariali eventualmente conferite allo stesso Presidente con specifici provvedimenti legislativi (comma 2-bis dell'art. 10);
  • si dispone l'esclusione dalla verifica di assoggettabilità alla VAS (valutazione ambientale strategica) della parte dei piani di gestione del rischio di alluvioni riguardante il sistema di allertamento (comma 10 dell’art. 10);
  • si proroga il termine entro il quale si prevede l'ultimazione e la pubblicazione dei Piani di gestione del rischio di alluvioni (comma 11 dell’art. 10).


Relativamente alle principali disposizioni in materia di bonifiche:

  • viene introdotta una procedura semplificata, su istanza e a spese dei soggetti interessati, per l'effettuazione degli interventi di bonifica dei siti contaminati (commi 1-3 dell’art. 13);
  • viene modificata la disciplina relativa alle bonifiche dei siti inquinati da materiali derivanti da sistemi d'arma, mezzi, materiali e infrastrutture destinati alla difesa militare e alla sicurezza nazionale (commi 5-6 dell’art. 13). Nel corso dell'esame presso le Commissioni riunite sono state soppresse le norme che introducevano modifiche alla caratterizzazione e alla bonifica delle matrici materiali di riporto (comma 3-bis dell’art. 13).

Numerose disposizioni riguardano la gestione dei rifiuti, relativamente alle procedure semplificate di recupero dei rifiuti e delle materie prime secondarie (commi 4 e 4-ter dell’art. 13), ai sistemi collettivi per la gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche – RAEE (comma 4-bis dell’art. 13), ai principi di classificazione dei rifiuti (comma 5, lett. b-bis, dell’art. 13), all’utilizzo dei materiali derivanti da operazioni di dragaggio (art. 14, comma 8, lettera b-ter), alla miscelazione degli oli usati (art. 14, commi 8-quinquies e 8-sexies). Vengono, altresì, considerate normali pratiche agricole consentite le attività di raggruppamento e abbruciamento di paglia, sfalci e potature per le quali è esclusa l'applicazione delle sanzioni riguardanti la combustione illecita di rifiuti (comma 8, lett. b e b-sexies, dell’art. 13). Nel corso dell'esame presso le Commissioni riunite sono state soppresse le norme volte alla semplificazione delle operazioni per il riutilizzo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio non pericolosi prodotti nell'ambito delle attività delle imprese (art. 15-bis).
Specifiche disposizioni riguardano talune situazioni di criticità nella gestione dei rifiuti in alcune regioni. In particolare, si prevede una speciale disciplina per l'adozione, nella Regione Lazio, di ordinanze contingibili e urgenti in materia di rifiuti (comma 1 dell’art. 14). Per le esigenze delle regioni Campania e Lazio è aumentata, inoltre, la capacità ricettiva degli impianti di compostaggio (art. 14, commi 3-bis e 8-ter). Con riguardo alla regione Campania si prevede la nomina del commissario straordinario per la realizzazione di un impianto di termovalorizzazione dei rifiuti in Provincia di Salerno (comma 4 dell’art. 14), la proroga delle attività nella gestione dei rifiuti dei comuni (comma 3 dell’art. 14); la ridefinizione dei termini delle indagini dirette sui terreni destinati all’agricoltura (comma 12 dell’art. 10).
Alcune disposizioni riguardano poi il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI). In proposito, oltre a definire le modalità per adottare un intervento di semplificazione del sistema, viene fissato al 31 dicembre 2015 il termine finale di efficacia del contratto per la concessione del servizio di realizzazione, gestione e manutenzione del sistema disponendo, nel contempo l'avvio delle procedure di affidamento della nuova concessione del servizio medesimo. Viene, altresì, disciplinato il pagamento dei costi di produzione consuntivati alla concessionaria del servizio (comma 2-bis dell’art. 14)
Un gruppo di disposizioni riguarda le procedure di valutazione ambientale e precisamente: la riduzione del numero dei componenti della Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale (commi 1-3 dell’art. 12); la modifica della disciplina di carattere generale relativa alla valutazione di impatto ambientale (VIA) ed alla valutazione ambientale strategica (VAS), al fine di superare le censure mosse dalla Commissione europea nella procedura di infrazione (art. 15). Nel corso dell'esame presso le Commissioni riunite sono state, infine, soppresse le norme volte alla semplificazione delle procedure autorizzative concernenti l'immersione in mare di materiali di escavo di fondali marini e la relativa movimentazione (art. 12-quinquies).
Ulteriori disposizioni riguardano:

  • l’integrazione della disciplina del contributo ambientale per la gestione di pneumatici fuori uso (art. 8-bis);
  • la soppressione della Commissione competente in materia di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario (art. 12-quater);
  • gli impianti termici civili (commi 7, 9, 10 e 11 dell’art. 11);
  • l’entrata in vigore delle sanzioni amministrative pecuniarie per la commercializzazione di talune tipologie di sacchi (shoppers) per l'asporto merci (comma 2-bis dell’art. 11);
  • l’istituzione di zone di protezione ecologica oltre il limite esterno del mare territoriale (comma 1-bis dell’art. 11);
  • la nomina del direttore generale del Parco nazionale delle Cinque Terre e la governance del Parco nazionale dello Stelvio (commi 4 e 8 dell’art. 11);
  • gli stanziamenti per interventi di ricostruzione a seguito di eventi meteorologici nel territorio della regione Liguria (art. 10, commi 13-bis-13-quater);
  • l’utilizzo dei dati ambientali e la partecipazione del pubblico nei procedimenti relativi ai piani o ai programmi ambientali (commi 4-5-bis dell’art. 16);
  • la salvaguardia dell’ambiente marino (art. 17).

Nel corso dell'esame presso le Commissioni riunite sono state, infine, soppresse le norme riguardanti i requisiti acustici passivi degli edifici (art. 12-bis) e le emissioni sonore delle attività degli eliporti, delle aviosuperfici e dei luoghi in cui si svolgono attività sportive di discipline olimpiche in forma stabile (art. 12-ter).

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Ago 07, 2014 12:14 pm  benassaisergio (Online)

Dunque il DL 91/2014 è stato convertito in legge.
Il testo che interessa ai fini del SISTRI è quello del comma 2 dell’articolo 14 che, nella versione definitiva, così recita:
Entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del presente decreto, il sistema di tracciabilità dei rifiuti è semplificato, ai sensi dell'articolo 188-bis, comma 4-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in via prioritaria, con l'applicazione dell'interoperabilità e la sostituzione dei dispositivi token usb, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

Ciò dovrebbe dunque significare che la semplificazione  (con l'applicazione dell'interoperabilità e la sostituzione dei dispositivi token usb) sarà effettuata entro il 24 agosto 2014 (il DL è entrato in vigore il 25 giugno).
Ma, se non mi sbaglio, si tratta di un termine ordinatorio e non perentorio, quindi non credo che al Ministero si vogliano rovinare le ferie.

Torna in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum