IL SISTRI funziona perfettamente?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL SISTRI funziona perfettamente?

Messaggio  isamonfroni il Mer Apr 09, 2014 12:00 pm

Per la "Commissione di collaudo Sistri", chiamata a verificare l'esecuzione del contratto di fornitura del servizio, il sistema è stato sviluppato in modo soddisfacente, con scelte architetturali e tecnologiche che tutt’oggi sono pienamente funzionali agli obiettivi.

- See more at: http://www.reteambiente.it/news/20149/sistri-p-a-certifica-conformita-sistema/#sthash.FouwiD5b.dpuf

ed è pure interessante la risposta del Ministero all'interrogazione parlamentare

http://www.reteambiente.it/repository/normativa/20150.pdf

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!

isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12090
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL SISTRI funziona perfettamente?

Messaggio  luckyluke il Mer Apr 09, 2014 12:45 pm

alla fine torniamo sempre lì....
siamo noi "ecomafiosi" che non sappiamo o vogliamo farla funzionare...

non so perché ma tale situazione assurda mi ricorda un detto:
"l'intervento è perfettamente riuscito.... ma purtroppo il paziente è morto..."

luckyluke
Utente Attivo

Messaggi : 550
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 46
Località : AP

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL SISTRI funziona perfettamente?

Messaggio  Admin il Gio Apr 10, 2014 10:59 am

Comunicato stampa di SELEX:

"Con riferimento agli articoli recentemente apparsi sugli organi di stampa e a diverse imprecisioni contenute in alcuni di questi riguardo al Sistema di controllo della tracciabilita’ dei rifiuti SISTRI, Selex ES, una societa’ Finmeccanica, puntualizza che:
Il contratto SISTRI è valido e conforme alle leggi vigenti.A settembre 2012 l’Avvocatura Generale dello Stato si è espressa positivamente sulla validità del contratto SISTRI.
Per quanto riguarda le forniture erroneamente riportate dalla stampa come in subappalto, si sottolinea che le attività rese da società terze si inquadrano nell’ambito di quanto espressamente previsto dal contratto che abilita la società Selex Service Management, concessionaria del servizio, all’acquisizione di servizi, beni e mezzi strumentali all’esecuzione del contratto.Il SISTRI, in ottemperanza al Decreto MATTM del 20 marzo 2013 n. 96 e del D.L. 101/13, è operativo, contrariamente a quanto riportato da alcuni giornali.
Dal 30 aprile 2013 il SISTRI ha garantito le attività di verifica e allineamento delle anagrafiche utenti e dal 1° ottobre 2013 è entrato in operatività per gli enti e le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori e cioè quei soggetti che sottopongono i rifiuti ad operazioni di trattamento ottenendo nuovi rifiuti.
Dal 3 marzo 2014 il Sistema è diventato operativo per tutta la platea prevista, includendo i produttori iniziali di rifiuti pericolosi e i Comuni e le imprese di trasporto dei rifiuti urbani del territorio della regione Campania.

Per venire incontro alle esigenze degli utenti, le sanzioni legate al SISTRI non verranno applicate sino al 31 dicembre 2014, come previsto dal decreto cosiddetto “Milleproroghe” approvato lo scorso febbraio.
Dal 1° ottobre 2013 sono state compilate circa 3,3 milioni di registrazioni cronologiche e circa 4,5 milioni di schede di movimentazione. Quotidianamente vengono compilati circa 80mila documenti informatici tra schede di movimentazione e registrazioni cronologiche.
Il Sistema e’ uno strumento fondamentale per la lotta alle ecomafie.
Il SISTRI è lo strumento con il quale lo Stato contrasta il traffico illecito e lo smaltimento illegale dei rifiuti, con benefici in termini di efficienza, sicurezza e tutela del territorio e della salute pubblica.
Con il SISTRI il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri si dota di uno strumento di indagine unico in Europa che consente di monitorare giorno per giorno la situazione del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi sul territorio nazionale.
Il SISTRI garantisce un controllo adeguato in grado di contrastare le ecomafie e tutte quelle organizzazioni criminali che causano gravi danni al territorio mettendo in grave pericolo la salute dei cittadini.Benefici ricadono anche sul sistema delle imprese. Una più corretta gestione dei rifiuti ha, infatti, vantaggi sia in termini di riduzione del danno ambientale sia di eliminazione di forme di concorrenza sleale tra imprese che svolgono attività di produzione, gestione e trasporto di rifiuti speciali.
Il SISTRI è stato realizzato per sostituire elettronicamente le procedure cartacee che le aziende devono produrre per attestare il corretto trattamento dei rifiuti prodotti. Dal sistema cartaceo – imperniato su tre documenti costituiti dal formulario di identificazione dei rifiuti, registro di carico e scarico, modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) – si passa a soluzioni tecnologiche digitali in grado di gestire in tempo reale l’intero processo di tracciabilità dei rifiuti. In questo modo quantità, qualità, percorsi e destinazione finale dei rifiuti sono costantemente tenuti sotto controllo, rendendo estremamente più difficili abusi, truffe e smaltimenti illeciti.
Il SISTRI è dunque uno strumento informatico che assicura il pieno rispetto delle regole, della sequenza delle attività, dei vincoli temporali, del controllo della coerenza delle informazioni inserite, nonché delle procedure definite dalla normativa.
Il SISTRI ha superato le verifiche amministrative e funzionali previste dal legislatore: in particolare hanno avuto esito positivo le prove di funzionamento condotte semestralmente dall’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), la prima delle quali è stata superata a gennaio 2013.Inoltre, nel dicembre 2013 il SISTRI è stato sottoposto a collaudo ottenendo il certificato di verifica di conformità che attesta la piena funzionalità del Sistema e la sua corrispondenza alle norme vigenti e alle specifiche previste dal contratto.
Il Sistema ha recepito, sin dalla sua entrata in vigore, le revisioni e le semplificazioni accordate e regolamentate dal Ministero dell’Ambiente e il processo di ottimizzazione e semplificazione prosegue nell’ambito delle attività del Tavolo di monitoraggio e concertazione istituito per legge presso l’Ufficio di Gabinetto del Ministero e di cui fanno parte lo stesso Ministero, l’AgID, Associazioni di Categoria interessate e la societa’ concessionaria del servizio Selex Service Management.Ciò anche al fine di migliorare, facilitare e regolarizzare un processo complesso quale quello della movimentazione dei rifiuti speciali, per garantire maggiore trasparenza e contribuire alla prevenzione di illegalità per il sistema Paese.
Selex Service Management.La controllata Selex Service Management che ha sviluppato il SISTRI, concessionaria del servizio per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha sostituito il proprio Amministratore Delegato fin da settembre 2011 e da giugno 2013 ha adottato una nuova struttura organizzativa, rinnovando completamente il vertice aziendale. Le persone fisiche coinvolte negli accertamenti giudiziari in corso, citate dagli organi di stampa nei giorni scorsi, non sono da tempo più dipendenti e non hanno più alcun rapporto di lavoro con Selex ES e con le sue controllate"

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL SISTRI funziona perfettamente?

Messaggio  isamonfroni il Gio Apr 10, 2014 11:26 am

Ma sì, basta che qualcuno ci creda.....

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!

isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12090
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

conferma ulteriore che

Messaggio  Metallaro il Ven Apr 11, 2014 12:44 pm

siamo in pessime mani , se riescono a far passare per buono il Sistri dopo che in tanti ne hanno illustrato la  complessità e l'inutilità significa che chi decide  e\o dirige non lo fa nell'interesse di chi lavora e produce . Un altro passo sulla strada del declino di questa povera nazione .


Ultima modifica di Metallaro il Sab Apr 12, 2014 11:21 am, modificato 1 volta

Metallaro
Utente Attivo

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 03.10.13

Tornare in alto Andare in basso

un aggiornamento

Messaggio  benassaisergio il Sab Apr 12, 2014 10:52 am

per informazione:
http://ricicla.tv/2014/04/speciale-ricicla-tg-live-del-11-04-2014-sistri-e-il-momento-del-buon-senso/

benassaisergio
Utente Attivo

Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 29.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Comunicato stampa Selex e contratto Sistri. Forse qualcosa non va.

Messaggio  euclione il Dom Apr 13, 2014 5:26 pm

[quote="Admin"]Comunicato stampa di SELEX:


Il Comunicato stampa della Selex riportatoci da Admin (che ringrazio, perchè non lo conoscevo; peraltro anche Google cita come fonte unicamente SistriForum) contiene degli spunti interessanti. Potrebbe essere commentato riga per riga, ma mi limito a cogliere un passaggio che sembra contestabile, almeno ai miei occhi:

Scrive Selex: " Per quanto riguarda le forniture erroneamente riportate dalla stampa come in subappalto, si sottolinea che le attività rese da società terze si inquadrano nell’ambito di quanto espressamente previsto dal contratto che abilita la società Selex Service Management, concessionaria del servizio, all’acquisizione di servizi, beni e mezzi strumentali all’esecuzione del contratto."

Effettivamente il Contratto (facilmente reperibile in Internet) prevede quanto riportato da Selex all'interno dell'art. 19 (subappalto). Ma la norma contrattuale è più estesa e va letta tutta, in particolare la parte finale che trascrivo di seguito. Dopo avere ripreso le norme di legge sui subappalti, l'articolo 19 così continua:

"Selex si riserva la facoltà di ricorrere al subappalto, nei limiti e termini di legge, per le seguenti attività:
- progettazione e realizzazione del Centro operativo primario e secondario;
- progettazione, integrazione e fornitura dei dispositivi USB e delle Black box e dei sistemi presso i siti sensibili;
Non costituisce subappalto, oggetto di autorizzazione ministeriale:
- l'acquisizione di servizi, beni e mezzi strumentali all'esecuzione del presente Contratto e la loro manutenzione"

A me sembra che le forniture oggetto dell'interpellanza parlamentare riguardassero proprio Black box e dispositivi USB e, per essi, la Selex si è riservata la facoltà di ricorrere al subappalto, nei limiti e termini di legge. E se è così, come può Selex nel suo comunicato stampa sostenere che la stampa ha "erroneamente" riportato queste forniture come subappalto? Lo dice il contratto che la Selex ha firmato che queste forniture sono subappalto. Dove sbaglio?

La questione non è da poco, perchè se queste forniture si configurassero come subappalto, Selex avrebbe dovuto chiedere l'autorizzazione ministeriale. Non l'ha fatto, come è ormai assodato, e si creerebbe così il presupposto per la rescissione dello stesso da parte del Ministero.

Penso sempre alle parcelle degli avvocati....


euclione
Utente Attivo

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL SISTRI funziona perfettamente?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 8:18 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum