Ultimi argomenti
» prescrizioni autorizzazione alle emissioni in atmosfera
Da matteorossi Oggi alle 2:17 am

» Peso verifica a destino
Da ilseccio Ieri alle 3:23 pm

» Tenuta registro informatico Sistri
Da Spigola Mer Mar 22, 2017 3:59 pm

» FALEGNAMERIA: vendita segatura a impianto di essiccazione
Da isamonfroni Mer Mar 22, 2017 3:14 pm

» RIFIUTO PRODOTTO FUORI DA UNITà LOCALE
Da fullmetalpanic Mer Mar 22, 2017 11:08 am

» MPS prodotta da R3 in quale scheda va inserita nel MUD 2017
Da fullmetalpanic Mer Mar 22, 2017 10:18 am

» QUIZ ADR
Da Baldus Mer Mar 22, 2017 12:22 am

» MUD: rifiuti pericolosi in giacenza al 31.12.2016
Da Admin Mar Mar 21, 2017 9:48 pm

» Relazione annuale consulente ADR
Da Neocons. Mar Mar 21, 2017 6:56 pm

» Numerazione pagine registro
Da isamonfroni Mar Mar 21, 2017 1:00 pm


trasporto e certificato analisi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

trasporto e certificato analisi

Messaggio  marcogio85 il Lun Mar 17, 2014 5:53 pm

Buongiorno a tutti. Torno, probabilmente, su di un argomento abbastanza ostico, almeno per quanto mi riguarda, sicuro che gli amici del forum e le vs competenze e esperienze potranno darmi una risposta definitiva...
Visto l'art. 260 bis (anche se sarà in vigore dal 01/01/2015 forse...) che forse mette un pò di chiarezza sull'obbligo o meno del certificato analitico durante il trasporto, e la sua necessità QUANDO PREVISTO (vedasi conferimenti a impianti operanti in regime semplificato)...

Il certificato analitico, essendoci il doppio regime (sistri e fir), è necessario anche oggi...??
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 310
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: trasporto e certificato analisi

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Mar 17, 2014 8:33 pm

Wink rivoltiamo la domanda: su quale disposizione normativa trovi scritto che sia obbligatorio l'accompagnamento del FIR con il certificato di analisi, oggi o ieri o domani?

Vige il pensiero giuridico di diritto romano in base al quale "quod lex voluit dixit" che si traduce letteralmente con "ciò che la legge volle, (lo) disse" ma anche "ciò che la legge ha detto, ha voluto" e che, in italiano corrente, si esprime con "la legge dice ciò che vuole sia fatto".
Che poi è il concetto giuridico ripreso dal sempre troppo dimenticato art. 23 della ns. Costituzione che io amo tanto: nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere richiesta se non in base alla legge

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3482
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: trasporto e certificato analisi

Messaggio  marcogio85 il Mar Mar 18, 2014 12:47 am

Certo... Però sarai d'accordo con me che è un argomento da tempo discusso e che reca confusione
Infatti non è a capo del trasportatore la verifica della trasmissione delle analisi da parte del produttore (ad es in caso di primo conferimento ad impianto di recupero semplificato di non pericolosi) che potrebbe adempiere con mail...
Però la cd minima diligenza imprenditoriale dove porta...?.
Non so, è uno spunto di riflessione non di polemica...
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 310
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: trasporto e certificato analisi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum