carboni attivi da cappe cucina

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  ecomaury il Lun Mar 10, 2014 3:00 pm


Buongiorno " abitanti " del forum .
quesito :

tavola calda \ristorante con cucina deve fare manutenzione del proprio impianto di aspirazione fumi della cucina dove ci sono
delle cartucce contenenti carboni attivi che verranno sostituiti e quindi dovranno essere smaltiti.
Quale sarebbe il codice cer piu' adatto ?? ( credo.non pericoloso....visto che parliamo di fumi da cottura cibi )

grazie a chi rispondera'.
avatar
ecomaury
Utente Attivo

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Mar 10, 2014 3:52 pm

E' un "semplice quesito" quello che hai posto. O almeno sono quasi sicura che tu lo veda in questi termini.
Io adesso posso scegliere se dirti direttamente il /i codice/i, e finirla lì, oppure posso -come al solito mio- dilungarmi su "hai consultato almeno il D.Lgs. 152/06, allegati allaParte Quarda, All. D punto 3 e quelli a seguire? ", poi fare un'affacciatina sulla questione "lo sostituite voi o come sarebbe logico chiamate una ditta di manutenzione ? perchè in questo secondo caso non siete voi il produttore del rifiuto...".

Ma sono stanca di fare sempre, sempre, sempre le stesse riflessioni, che a quanto sembra pochi leggono con profitto.
Quindi, :  15 02 03 oppure 15 02 02*, tipico esempio di codice a specchio.

P.S.: Tenendo presente che dagli oli vegetali fritti si libera anche acroleina che essendo un'aldeide ragionevolmente è stata trattenuta- almeno sino alla loro saturazione - dai granuli di carbone, e che l'acroleina è comunque sostanza provvista di etichettatura di pericolosità, sempre che tu trovi qualche consulente + laboratorista che non si limiti a considerare solo le robe brutte ricomprese in tabella 2 delle CSC, come sempre più spesso vedo fare, per definire davvero le caratteristiche di pericolosità dei rifiuti ma abbia un'idea non vaga di cosa significa davvero caratterizzare un rifiuto attesa l'origine, saranno le analisi a dirimere quale dei due codici scegliere.
SE tu avessi chiesto anche il nome codificato del rifiuto, avrei potuto risponderti che i carboni attivi di un abbatimento emissioni in atmosfera sono comunque genericamente materiali filtranti, ma non hai chiesto.

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  ecomaury il Lun Mar 10, 2014 8:02 pm

Buonasera Aurora, sempre cortese ,celere ed esaustiva nelle risposte.

Premetto che la mia domanda era fatta in velocita' e quindi non ho evidenziato alcuni elementi che peraltro hai sottolineato.
Inizio con dire che la manutenzione non e' stata affidata a terzi..per cui il produttore e' la ditta che ha la tavola calda.
Quello che cercavo di capire se esisteva un CER inerente alla classe derivante da qualcosa di alimentare...
che il carbone si tratti di materiale filtrante lo davo per scontato..pero' conSideravo anche queste cose :

scarto il cer 061302* carbone attivo "diffuso " nel trattam aria da verniciature..cosi come alcuni usano il 190110*....
e scartavo anche la categoria del 07 ........

il 150202 \150203 li trovo praticam sempre in filtrazioni aria ma piu' per i filtri a tessuto-paint stop- sintetici etc..... ( MAI per i carboni attivi )

ora....il nocciolo della questione era..........se rientrasse per definizione in un codice ( NON A SPECCHIO ) E NON PERICOLOSO.....viene caricato sul registro che gia' hanno per olio alimentare esaurito ( frittura ).e stop .no mud.........( .no sistri)
in caso di rifiuto pericoloso ....si mud.........si sistri............

non sottovalutando nemmeno che parliamo di circa 20 kg prodotti in un unica operazione dopo 5 anni che sono aperti ......e fargli fare un analisi di classificazione ........si viaggia intorno ai 300 euro.
avatar
ecomaury
Utente Attivo

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Mar 10, 2014 9:00 pm

Concordo sul momento poco adatto a spendere 300 €.
Ok, anche sul resto. Conclusione: dimentica con cura quello che ti ho detto sull'acroleina.


P.S.: invece NON concordo per nulla con l'uso del codice 06 13 02*per i trattamenti aria da verniciature, in quanto 06 xx xx riguarda i processi chimici inorganici e carboni "attivati" non è uguale affatto a Carboni Attivi, men che meno con il 19 01 10* che riguarda il trattamento di fumi da incenerimento o pirolisi di rifiuti (e dubiterei che nella tavola calda facciano le munnezzine fritte e pure bruciate...).



_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  ecomaury il Mar Mar 11, 2014 8:51 am


ennesima puntata:

i codici 061302 e 190110 erano solo un esempio relativo a due cer trovati di frequente e ralativi all impiego dei carboni nel trattamento depuraz aria cabine di verniciatura.
( concordo anche io la non correttezza del 190110 ma invece , giusto per un dibattito....comunico che praticamente tutta la liguria e parte del piemonte utilizza il 061302 per i carboni attivi esausti delle verniciature...)

ritornando pero al quesito iniziale ..alla fine ci si e' arenati solo sul 150202* \ 150203 ?????
avatar
ecomaury
Utente Attivo

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 08.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Mar 11, 2014 1:05 pm

ecomaury ha scritto:
ennesima puntata:

i codici 061302 e 190110 erano solo un esempio relativo a due cer trovati di frequente e ralativi all impiego dei carboni nel trattamento  depuraz aria  cabine di verniciatura.
( concordo anche io la non correttezza del 190110 ma invece , giusto per un dibattito....comunico che praticamente tutta la liguria e parte del piemonte utilizza il 061302 per i carboni attivi esausti delle verniciature...)

ritornando pero al quesito iniziale ..alla fine ci si e' arenati solo sul 150202* \  150203      ?????
Molti anni fa, durante il processo di Norimberga, pare che Bertrand Russell abbia detto che
"Un abominio tollerato da 50 milioni di persone non per questo cessa di essere un abominio"

E se :
a) 06 è il capitolo dei "rifiuti da processi chimici inorganici
b) 06 13 è il subcapitolo dedicato ai "rifiuti di processi chimici inorganici non specificati altrimenti
c) 06 13 02 * carbone attivato esaurito (tranne 06 07 02)

ma i "materiali filtranti" sono nel capitolo 15, io dico che non sono d'accordo, semplice.
Fosse solo la verniciatura non mi pare proprio il tipico esempio di "processo chimico inorganico" atteso che l'adesione di un prodotto verniciante al substrato di posa in opera è più un processo di tipo fisico, esattamente come l'adesione di  un solvente ai carboni attivi, che non chimico: nulla reagisce con null'altro per formare cose diverse dalla prima e/o dalla seconda.

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: carboni attivi da cappe cucina

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum