Ultimi argomenti
» classificazione
Da CETT@@ Oggi alle 5:00 pm

» raggruppamento rifiuti hp differenti
Da isamonfroni Ieri alle 1:06 pm

» Ritiro merce da cliente
Da isamonfroni Ieri alle 1:00 pm

» Esenzione totale 1.1.3.1 c)
Da gam66 Mar Dic 03, 2019 1:54 am

» Requisiti responsabile tecnico - anni di esperienza
Da MattiaC Lun Dic 02, 2019 6:37 pm

» Pannelli sandwich con carta catramata
Da STEBER Lun Dic 02, 2019 10:19 am

» Codici a specchio e analisi
Da isamonfroni Mer Nov 27, 2019 11:05 am

» Come gestire i rifiuti prodotti in diversi luoghi
Da cirillo Mer Nov 27, 2019 10:34 am

» [TOP] Consulente ADR
Da MattiaC Mer Nov 27, 2019 9:48 am

» ufficio e rif pericolosi
Da Admin Lun Nov 25, 2019 7:15 pm


differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo

Andare in basso

differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo Empty differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo

Messaggio  gabriz il Lun Mar 03, 2014 7:36 pm

Buonasera a tutti,
chiedo scusa se posto una discussione eventualmente già presente ma non sono riuscito a trovare argomenti affini.

Volevo un attimo fare un riepilogo in base a varie voci che interpretano le procedure in modo più o meno fantasioso e volevo avere un Vs.parere in merito:

Partiamo dall'inizio: PROCEDURA PRODUTTORE
per semplicità (anche in base alle guide operative pubblicate lo scorso 28/02), suggerisco se possibile ai miei clienti l'utilizzo delle procedure non contestuali (per semplicità di utilizzo):
a) il produttore registra il carico (presunto): ad esempio 1000 Kg
b) genera la scheda di movimento con peso presunto: sempre i ns. 1000 Kg
c) la mattina del carico in pesa risultano dal bindello 1200 Kg
   - posso fare un nuovo carico dei 200 Kg
   - e rettificare prima della partenza il peso sulla scheda di movimento ponendo i 1200 Kg risultanti da bindello
d) il camion parte e a destino riscontra 1300 Kg
e) entro 10gg collego la scheda di movimento al registro scaricando i 1200 totalmente (non i 1300 Kg risultanti da peso a destino che comunque rimarranno tracciati nella scheda di movimento).

ritenete corretto il ragionamento?

- d'altra parte ho sentito indicazioni che suggeriscono di pareggiare il peso a destino (i ns. 1300 Kg) con il peso caricato sul registro (i 1200 Kg) utilizzano la voce carico con causale 'rettifica giacenza', al fine di far tornare il peso finale.
Questo però non mi sembra corretto.
Che ne pensate?

- ultimo dubbio: trasportatori e intermediari possono generare le schede di movimento per conto del produttore sempre, non solo in condizioni di malfunzionamento dei dispositivi del produttore, corretto? non ho trovato punti della normativa o delle guide che dicano il contrario. Vi prego segnalatemi se sono in torto.

Chiedo scusa per la lunghezza della mail ma spero sia sufficientemente chiara.
Grazie per il Vs. aiuto.
gabriz
gabriz
Membro della community

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 04.11.10

Torna in alto Andare in basso

differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo Empty Allineamento? No, grazie

Messaggio  mauro.sanciolo il Lun Mar 03, 2014 8:43 pm

Sono d'accordo con quanto proposto, in quanto nessuna norma obbliga a fare allineamenti col peso a destino.
L'unica indicazione che mi risulta sia mai comparsa sulla manualistica del SISTRI riportava che il SISTRI si limitava a registrare sia il peso indicato dal produttore che il peso verificato a destino. Il produttore doveva essere in grado di spiegare eventuali scostamenti ma non era in alcun caso tenuto ad allineare col peso a destino.
Le logiche del registro cronologico resterebbero quindi le stesse oggi utilizzate per il registro c/s.
Gli eventuali allineamenti dovrebbero limitarsi al peso verificato in uscita.
mauro.sanciolo
mauro.sanciolo
Utente Attivo

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 13.02.12
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo Empty Re: differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo

Messaggio  Hieronymus il Lun Mar 03, 2014 10:57 pm

gabriz ha scritto: - d'altra parte ho sentito indicazioni che suggeriscono di pareggiare il peso a destino (i ns. 1300 Kg) con il peso caricato sul registro (i 1200 Kg) utilizzano la voce carico con causale 'rettifica giacenza', al fine di far tornare il peso finale.
Questo però non mi sembra corretto.
Che ne pensate?
Già, questo si sente dire ad esempio da Confindustria...  non concordo con la modalità ma almeno (anche) loro si sono preoccupati di proporre una soluzione.
E con una stima per eccesso come la mettiamo?
ma soprattutto, se sistri non è in grado di "allineare" i dati del produttore col riscontrato a destino, che caos si crea a fine anno con i conti per il MUD??
Hieronymus
Hieronymus
Utente Attivo

Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 20.04.11
Località : Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno...

Torna in alto Andare in basso

differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo Empty Re: differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo

Messaggio  Supremoanziano il Mar Mar 04, 2014 9:46 am

Credo che si sia verificato un gigantesco equivoco.
Sistri non è un software gestionale, se la legge parla di peso (presunto o meno), io sono obbligato ad indicare un peso (presunto o meno). Fine delle trasmissioni.

All'ente di controllo che mi chiede di giustificare la differenza tra carico e scarico verificato a destino, rispondo che forse si dovrebbe studiare un po' di più sia la norma che la giurisprudenza, e lo metto gentilmente alla porta.
Supremoanziano
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1493
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Torna in alto Andare in basso

differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo Empty Re: differenze sul sistri tra peso in partenza e peso in arrivo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum